Attenzione a indossare capi d’abbigliamento fatti di questo materiale

Conoscere cosa si indossa aiuta a prevenire possibili conseguenze legate al benessere della pelle. La presenza in commercio di materiali di varia manifattura, fibre artificiali, sintetiche e fibre naturali, genera confusione e spesso ignoranza rispetto a ciò che si sta indossando. Probabilmente non avrebbe alcun peso se ciò che si indossa non fosse a stretto contatto con la pelle e con il corpo; non è raro che alcuni tessuti siano la causa dell’insorgere di patologie, dermatiti e altre conseguenze per il benessere di chi l’indossa.

Nel caso specifico, si parla di tessuti sintetici, spesso realizzati con materiali di qualità molto bassa. Attenzione a indossare capi d’abbigliamento fatti di questo materiale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

L’allarme degli esperti dermatologici

Vengono chiamati tessuti sintetici “no skin-friendly” e sono tutte quelle fibre realizzate con materiali, spesso sintetici, che a contatto con la pelle causano il proliferare di batteri cattivi e quindi di dermatiti, irritazioni e arrossamenti. In genere, i capi più pericolosi hanno provenienza asiatica poiché sono addizionati con formaldeide o formalina, studiata addirittura perché si pensa causi il cancro. In aggiunta a questa sostanza sono presenti coloranti, nichel, clorofenoli, ftalati, tute sostanze cancerogene. L’uso di queste sostanze su capi di abbigliamento, li rende del tutto non traspiranti e quindi portatori di umidità e cattivi odori, seguiti da prurito, dermatiti, infezioni.

La qualità è importante

La qualità dei tessuti è sicuramente un fattore determinante per scegliere cosa comprare e indossare. Eppure il caso delle fibre sintetiche, anche se di qualità alta, non ne permette un uso indiscriminato specialmente se si suda molto o in occasione di allenamenti sportivi. Esclusivamente le fibre naturali sono in grado di garantire la traspirazione adeguata della pelle e una sudorazione normale. Quindi per chi soffre di allergie, pelle sensibile, acne e dermatiti, è sconsigliato l’uso di fibre sintetiche.

Attenzione a indossare capi d’abbigliamento fatti di questo materiale

Le fibre artificiali possono essere di derivazione sintetica. Per questo motivo sapere quali, nel processo di lavorazione e produzione, sono legate a fibre sintetiche è importante.

Tra queste troviamo: acrilico, poliammide (nylon), poliestere, polietilene, polipropilene, teflon o Gore-tex. Elastam, ClorovinileModacrilico, Kevlar e Nomex.

Consigli per l’acquisto

Per non incappare in sfoghi cutanei, dermatiti da contatto, infezioni e tutte le altre possibili conseguenze, usare prevalentemente fibre naturali o miste è la giusta scelta. Se si vuole acquistare un capo in fibre sintetica, allora si valuta la qualità certificata.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te