Attenzione a chi possiede questi comuni oggetti perché nessuno si immagina che nei prossimi 10 anni potrebbero valere tantissimo

Il collezionismo è una pratica comune e in periodi di crisi economica può risultare una risorsa seppur piccola con cui potere fare degli affari. Spesso capita di sottovalutare l’importanza di molti oggetti all’apparenza comuni che con il tempo, invece, acquistano valore diventando una risorsa rara e preziosa.

In una vecchia intervista fatta sull’inserto economico del giornale Times Money, alcuni esperti appartenenti ai programmi ‘Flog It Bargain Hunt’ dedicati all’arte, hanno risposto a delle domande molto interessanti.

Gli è stato chiesto quali possono essere gli oggetti da conservare o collezionare perché nel 2030 varranno una fortuna. Noi di ProiezionidiBorsa abbiamo esaminato in precedenti articoli alcuni di questi oggetti e qui di seguito, invece, ne vedremo degli altri assolutamente da non credere.

Quindi, attenzione a chi possiede questi comuni oggetti perché nessuno si immagina che nei prossimi 10 anni potrebbero valere tantissimo.

Un’opera artigianale può avere grande valore

Iniziamo dall’artigianato. Infatti, l’esperto David Harper sostiene che si debba puntare sull’unicità evitando le cose che si trovano facilmente ed ovunque. Per questo suggerisce di puntare su pezzi unici come quelli fatti in modo artigianale.

Quindi il consiglio è quello di acquistare anche online i pezzi che possono piacervi direttamente da un bravo scultore, pittore o ceramista.

Harper suggerisce, inoltre, che sarebbe anche molto utile avere una lettera che certifica l’autenticità dell’opera e magari pure una foto con il padre dell’opera.

Un oggetto comune che non ci immaginiamo

Passando al secondo oggetto, nessuno si immaginerà che nei prossimi anni il tappetino del mouse potrà valere molto. A sostenerlo l’esperta Elizabeth Tablot affermando che trattandosi di un’invenzione specifica dei nostri giorni senza antenati, non passerà molto tempo per essere dimenticata.

Ad incentivare tutto ciò c’è soprattutto il progresso tecnologico in atto ed un altro elemento. Ci si riferisce al fatto che, essendo un pezzo molto usato, è molto raro poter avere un tappetino del mouse ancora imballato.

Quindi se nel 2008 il costo era di 5-20 sterline (cioè 6,6-26,5 euro) oggi potrebbero valere molto di più e nel 2030 il prezzo potrebbe aumentare ancora.

Le prime edizioni dei libri possono valere tanto

Infine, ultimi oggetti che potrebbero valere una fortuna nel 2030, sono le prime edizioni di alcuni libri firmate dagli autori.

Gli esperti ritenevano che per il 2030 poteva essere una buona scommessa The Reavers, l’ultimo romanzo di George MacDonald Fraser.

Concludendo, attenzione a chi possiede questi comuni oggetti perché nessuno si immagina che nei prossimi 10 anni potrebbero valere tantissimo.

Consigliati per te