Atlantia ancora in bilico tra crash e ripresa

Atlantia (ATL.IT) ha chiuso la seduta del 16 novembre a  18,25€ in rialzo dello 0,36%.

Il titolo ha segnato il massimo annuale a 27,919€ a maggio e il minimo annuale a 16,935€ a settembre. Ovviamente nel caso di Atlantia l’andamento borsistico a partire da metà agosto è stato condizionato da quanto successo a Genova il 14 di agosto.

Delle notizie principali che hanno caratterizzato il titolo nell’ultimo mese abbiamo già riportato in un precedente articolo. Intanto riportiamo di una notizia di qualche giorno fa che coinvolge Atlantia attraverso la sua controllata Abertis.

Ardian, fondo di private equity francese, avrebbe messo in vendita la sua partecipazione del 49,9% del capitale in Tunels, società concessionaria che gestisce il tunnel Cadi a Barcellona e il tunnel Vallvidrera nei Pirenei, attualmente controllata da Abertis con una quota del 50,01%. Tuttavia, le stesse fonti hanno aggiunto che, controllando oltre il 50% di Tunels, Abertis già consolida la società nei suoi conti, rendendo l’operazione meno interessante per il gruppo.

Secondo Il Secolo, cinque ponti lungo la rete di Autostrade per l’Italia (Aspi), controllata di Atlantia , richiederebbero particolare attenzione e supervisione da parte del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (MIT). L’indicazione è emersa dall’analisi dei pubblici ministeri su documenti raccolti da Spea, la società di Atlantia  che opera nel settore dell’ingegneria delle infrastrutture, durante le loro indagini sul crollo del ponte Morandi a Genova. I pubblici ministeri hanno inviato quanto emerso al MIT. Aspi ha comunque già assicurato che i ponti indicati dai pubblici ministeri sono totalmente sicuri e non necessitano di alcun lavoro immediato.

Time frame giornaliero: analisi tecnica e previsioni di Proiezionidiborsa sul titolo Atlantia

Sul grafico di Atlantia è evidente come le quotazioni scontino ancora quanto successo ad agosto. Dopo la discesa del titolo seguita al crollo del ponte, infatti, le quotazioni si sono stabilizzate. Da allora, infatti, si muovono all’interno dell’intervallo 17,285€ – 18,941€. A questo punto solo la rottura di uno di questi due livelli potrebbe dare direzionalità al titolo.

Nel caso in cui si dovesse verificare una rottura al ribasso in chiusura di settimana le quotazioni precipiterebbero verso il III° obiettivo di prezzo in area 12,9361€. Per un’inversione rialzista, invece, dobbiamo attendere una chiusura settimanale superiore a 21,627€.

Atlantia: proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero.

Atlantia: proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero.

 

 

Atlantia ancora in bilico tra crash e ripresa ultima modifica: 2018-12-10T08:45:38+00:00 da redazione
Opera sui Mercati con XM
Opera sui Mercati con XM



Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.