Assolutamente da non perdere lo strepitoso film da vedere nel week end di un grande regista da Oscar

Come spesso accade, vicino alle feste, i cinema iniziano a riempirsi. Sebbene Amazon Prime Video e Netflix siano dei concorrenti sempre più agguerriti, il fascino di una prima visione sul grande schermo rimane sempre. Le multisale, dopo le chiusure per il Covid, stanno pian piano tornando a regime. I titoli in uscita nelle prossime settimane, con le imminenti festività natalizie faranno capire se la voglia di cinema è ancora intatta. O se, al contrario, il lockdown, unito alla comodità del divano e della smart tv ci stia portando a un consumo di intrattenimento diverso.

C’è grande attesa per il ritorno di un grandissimo regista americano. Alla veneranda età di 91 anni, infatti, Clint Eastwood dirige il suo ventesimo film. A cinquant’anni esatti di distanza dal primo, “Brivido nella notte”, del 1971, uscirà nelle sale Cry Match. Sembra incredibile, ma l’attore pare ancora in grande forma e voglioso di misurarsi ancora con la macchina da presa. Dopo il successo di Il Corriere – The Mule, del 2018, in pochi si aspettavano questo film in cui, ancora una volta recita e dirige.

Assolutamente da non perdere lo strepitoso film da vedere nel week end di un grande regista da Oscar

In the Cry Match, Eastwood dimostra tutta la sua straordinaria classe. Seppur abbia passato i 90, infatti, ha ancora la forza di cimentarsi in un’ardua impresa. Partire dal Texas in direzione Messico per riportare a casa il figlio di un suo vecchio capo, onde evitare che prenda la strada della malavita. Un altro film on the road, sulla scia dell’ultimo, che mostra un Eastwood capace di macinare chilometri in macchina, nonostante l’età. Non solo, durante il viaggio, dovrà fronteggiare diverse avversità, ma sempre con il coraggio e la sfacciataggine che lo ha contraddistinto in tutti i suoi film.

Per girare questa pellicola, il regista si è basato su un romanzo del 1975, scritto da Richard Nash. Sembra incredibile, ma è da più di trent’anni che si parla della sua trasposizione cinematografica. L’autore, morto nel 2000, infatti, aveva già scritto la scenografia agli inizi degli anni Ottanta, ma per differenti motivi, non si è mai riusciti a realizzare il film. Tanti grandi attori sono stati vicini a recitarlo da protagonisti, ma per svariate vicende, il progetto è sempre naufragato. Addirittura nel 1991, iniziarono le riprese in Messico, che, però, non furono mai completate.

Un film maledetto

Sembrava un film maledetto, fin quando Eastwood non ha deciso di prenderlo in mano e di girarlo personalmente, concludendo le riprese in circa quaranta giorni. Uscito negli Stati Uniti nel settembre 2021, a dicembre sarà in tutte le sale cinematografiche italiane. Assolutamente da non perdere lo strepitoso film da vedere nel week end di un grande regista da Oscar come Clint Eastwood. Non sappiamo se sarà la sua ultima uscita cinematografica, di certo, la pellicola farà rivivere quelle atmosfere western che lo hanno reso celebre nel passato. Forse sarà la chiusura di un ideale cerchio, forse no. Di certo, un film da non perdere in questo dicembre.

Consigliati per te