Assegni alle famiglie ANF anche in Cassa Integrazione. Ecco le ulteriori ipotesi previste dall’INPS

L’INPS, in materia di ANF, si rivolge ai lavoratori che hanno diritto a prestazioni sostitutive della retribuzione, per sospensione o riduzione dell’attività, o indennità specifiche. Assegni alle famiglie ANF anche in Cassa Integrazione. Ecco le ulteriori ipotesi previste dall’INPS. In particolare, con il messaggio n.833 del 25 febbraio 2021, fornisce chiarimenti e indica le modalità di presentazione telematica della domanda. La Redazione di Proiezionidiborsa, illustra, in pochi minuti di lettura, di cosa si tratta e come procedere alla domanda.

L’ente si riferisce ai percettori di ANF che, contestualmente godono di prestazioni sostitutive della retribuzione o di indennità specifiche. Ovvero, Cassa Integrazione salariale, Cassa IIntegrazione straordinaria, in deroga, assegno ordinario, cassa integrazione salariale operai agricoli, indennità di mancato avviamento al lavoro.

Anche costoro dovranno procedere con la domanda ANF DIP 2021, come i lavoratori dipendenti di aziende attive.

Assegni alle famiglie ANF anche in Cassa Integrazione. Ecco le ulteriori ipotesi previste dall’INPS

Ogni lavoratore interessato, nell’ipotesi in cui non abbia già provveduto, dovrà inviare la domanda di ANF DIP annuale, per il periodo ricompreso dal 1/7/2020 al 30/6/2021. Analogamente per i periodi precedenti o successivi.

Nell’ipotesi di richiesta di pagamento diretto su CIGO, CIGS, CIGD, ASO, CISOA e IMA, il datore di lavoro dovrà riparametrare l’importo spettante nei modelli SR41 o SR43 semplificati. Tenendo presente le ore o giornate di trattamento richieste e in pagamento, senza superare quello richiesto nella procedura ANF DIP.

È necessario presentare, prima dell’istanza di ANF DIP, la domanda di autorizzazione, nei casi previsti. Ad esempio nell’ipotesi di nucleo monoparentale, di separazione o divorzio, o ancora nei casi di maggiorazione dell’ANF ove ne ricorrano i presupposti.

Prima del pagamento degli importi, per i modelli SR41, le verifiche di coerenza dell’importo con l’esito di elaborazione della domanda del lavoratore, si effettuano automaticamente. Mentre per i modelli SR43, avvengono a cura degli operatori.

Approfondimento

L’INPS non sospende gli assegni familiari (ANF) di importo maggiorato per inabilità

Consigliati per te