Arterie pulite e cuore in salute grazie a questo legume che aiuterebbe ad abbassare il colesterolo nel sangue

I legumi sono degli alimenti molto nutrienti, tanto che molti li considerano la “carne dei poveri”. Infatti, da un punto di vista nutrizionale, sono ricchi di carboidrati, fibre e proteine molto importanti per l’organismo.
In un articolo precedente, ad esempio, avevamo visto come questi 3 legumi riuscirebbero a purificare i reni e scongiurare la formazione dei calcoli. Oggi, invece, scopriremo un legume che purtroppo è poco conosciuto ma che ha diverse proprietà benefiche.

Infatti, potremmo avere arterie pulite e cuore in salute grazie a questo legume che aiuterebbe ad abbassare il colesterolo nel sangue

Il legume che analizzeremo in questo articolo è la cicerchia, particolarmente diffuso in Asia, Africa e in alcune zone d’Europa.
Conosciuta fin dai tempi degli antichi romani, la cicerchia è da sempre apprezzata per la sua facilità di coltivazione. Infatti, è molto resistente anche di fronte a climi aridi, periodi di prolungata siccità e terreni poco fertili. Nonostante le avversità, insomma, riusciva a garantire sempre rese abbondanti, tanto da essere molte volte l’unico alimento disponibile durante la giornata.
Ad un certo punto, però, ci si rese conto che l’abuso della cicerchia provocava alcuni effetti collaterali, come vedremo tra poco.

Benefici e controindicazioni

Anche la cicerchia, così come altri legumi, possiede numerose proprietà benefiche, soprattutto grazie all’alto contenuto di fibre. Queste, infatti, oltre a stimolare l’attività intestinale e garantirne un buon funzionamento, aiuterebbero anche a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Inoltre, contengono una buona quantità di vitamine e discrete quantità di sali minerali, come calcio, fosforo, potassio e ferro.

Tuttavia, come abbiamo già accennato, il suo consumo prolungato nel tempo potrebbe provocare alcuni effetti collaterali. Infatti, la cicerchia contiene una neurotossina (nota come Odap) che potrebbe causare il cosiddetto latirismo. Si tratta di una malattia neurodegenerativa, che potrebbe provocare paralisi acuta, dolori muscolari ed incontinenza urinaria.

Questa sindrome è stata riscontrata proprio in quei Paesi afflitti da carestie che per molto tempo hanno consumato la cicerchia. Quindi, abbiamo visto che potremmo avere arterie pulite e cuore in salute grazie a questo legume che aiuterebbe ad abbassare il colesterolo nel sangue. Occhio però agli effetti collaterali.

Utilizzi in cucina

Il sapore simile a quello dei ceci, ma più delicato, rende la cicerchia un ottimo alimento per le classiche zuppe calde. Prima di realizzare qualsiasi ricetta, però, bisogna immergere le cicerchie in acqua salata per almeno 24 ore e poi bollirle per altre 2 ore.
Per realizzare una deliziosa zuppa calda, inseriamo in un ampio tegame, un filo d’olio extra vergine di oliva e lasciamo soffriggere:

  • 100 grammi di cipolla di tropea tagliata a fette;
  • 5 pomodorini tagliati a metà;
  • 1 spicchio d’aglio in camicia;
  • una costa di sedano tritata;
  • una patata tagliata a cubetti;
  • 3 foglie di salvia;
  • metà carota.

Una volta appassiti leggermente gli ingredienti, inseriamo le nostre cicerchie e ricopriamo il tutto con dell’acqua fredda. Lasciamo cuocere per circa 2 ore a fuoco lento, girando ogni tanto.
Per arricchire il sapore, possiamo inserire anche un ciuffetto di rosmarino in cottura.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te