Arrivano delle importanti novità per i titolari di Partita IVA con la nuova Legge di Bilancio

Uno dei principali obiettivi che la prossima legge di Bilancio mira a raggiungere per i titolari di Partita IVA riguarda una serie di semplificazioni fiscali. Nel presente articolo i Tecnici di ProiezionidiBorsa illustrano ai Lettori i più importanti aspetti presenti in bozza e cosa cambierà per questa categoria di contribuenti.

Subentra il Sistema di Interscambio al posto dell’esterometro

Con l’approvazione del testo del 16 novembre 2020, il Consiglio dei Ministri rende noti i primi aspetti della bozza sull’imminente programma fiscale. Si tratta di una manovra che mira e rendere più semplici ed agevoli le comunicazioni fiscali ed economiche. In particolare l’attenzione si rivolge a tutte quelle imprese di ordine minore alle quali si va incontro con una semplificazione. Questa è una prima intenzione che riflette quanto si dichiara nell’art. 7, comma 1 del DPR n. 542/1999. Arrivano delle importanti novità per i titolari di Partita IVA con la nuova Legge di Bilancio. Un primo aspetto riguarda la liquidazione dell’IVA per le imprese con volume d’affari fino a 400 o 700 mila euro. Tale limite dipende dal genere di impresa di cui si parla.

Che aspetti? Scopri il trading coi CFD con iBroker
con una demo gratuita con dati in tempo reale e perfettamente funzionante

Provala subito!

Per questi contribuenti si provvederà ad allineare i termini di liquidazione IVA così come l’annotazione nei registri IVA. Ciò significa che l’obbligo di annotazione delle fatture nei registri IVA potrà avvenire entro la fine del mese seguente quello di emissione. Anche le fatture elettroniche rientreranno nella semplificazione. Queste potranno dire addio all’esterometro a partire de gennaio 2022. A tale metodologia supplirà il Sistema di Interscambio.

Arrivano delle importanti novità per i titolari di Partita IVA con la nuova Legge di Bilancio su fattura elettronica e sanzioni per scontrino elettronico

Un’altra grande novità riguarda le fatture per prestazioni sanitarie. Nella bozza della Manovra si parla di un divieto di emettere la fattura elettronica per le prestazioni di tipo sanitario. Questo significa che si continuerà ad utilizzare il Sistema Tessera Sanitaria.

Arrivano delle importanti novità per i titolari di Partita IVA con la nuova Legge di Bilancio anche per quanto riguarda lo scontrino elettronico. In particolare subiranno un cambiamento le sanzioni relative allo scontrino elettronico. Il testo di Manovra, approvato dal Consiglio di ministri, attende ora l’iter in Parlamento. Si attende, dunque, questa ulteriore approvazione per i dettagli specifici.

Approfondimento

Fino a 4.000 euro di multa per i titolari di Partita IVA che violano questa norma fiscale

Consigliati per te