Arriva una spinta sui listini. Quanto durerà?

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Che sia il dibattito Biden-Trump che sia la prospettiva di un accordo al Congresso Usa per nuovi aiuti all’economia, sta di fatto che oggi arriva una spinta sui listini. Quanto durerà? la domanda non è certo di poco conto visto che il Covid-19 è sempre in agguato. E adesso più che mai si sta facendo sentire a livello economico. Per quanto riguarda l’Italia, un aiuto potrebbe arrivare proprio dalle agenzie di rating. Nello specifico S&P che stasera dovrà rivedere il suo rating. Paradossalmente non ci dovrebbero essere sorprese in negativo perché la domanda particolarmente alta di titoli di stato alle ultime aste offre un margine di sicurezza piuttosto alto per il BelPaese.

I listini europei

Il segno più è diffuso ovunque e in alcune zone è presente anche con una certa sicurezza. L’esempio più eclatante arriva, dal Ftse 100 che alle 14.30 arriva a toccare +1,54%. Stesso ottimismo per il Cac 40 di Parigi, +1,47% e per il Dax a 1,15%. Praticamente sullo stesso livello anche il Ftse Mib italiano che, nello stesso momento, arriva a quota 1,2%.

I rating a Piazza Affari

Proprio parlando di Piazza Affari del fatto che arriva una spinta sui listini si può dare uno sguardo ai rating. Quelli di Intesa Sanpaolo, ad esempio, puntano sui grandi nomi e consigliano di comprare (buy) Fca (target fissato a 15,30 euro), Snam (5,10 euro) e Telecom Italia (0,54 euro). Ma Telecom (MIL:TIT) piace anche ai colleghi di Banca Akros che all’ex monopolista delle telecomunicazioni offrono un rating buy su target a 0,60 euro. Inoltre, sempre da Banca Akros consigliano l’acquisto di A2a (1,60 euro), CNH Industrial (8,50 euro), Fca (15 euro) e Unieuro (14 euro). Inoltre si preferisce un add per nomi come A2a (1,57 euro) e Generali (15,80 euro).

La situazione a Wall Street

Anche Wall Street vede un segno più e quando sono passate le 14.35 (ora italiana) i suoi futures segnano lo 0,3% mediamente su tutti e tre i maggiori listini.

Gli eventi più importanti nel calendario macroeconomico

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati. I dati più interessanti di oggi riguardano i dati PMI europei di ottobre. Il manifatturiero sale a 54,4 punti, in aumento sui precedenti 53,7. In calo, invece, quello sui servizi (46,2 invece di 48) e il composito a 49,4 punti invece dei 50,4 precedenti.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te