Arriva la proroga del Bonus terme fino al 31 marzo, ecco chi potrà approfittarne presso le strutture accreditate

Il ritorno al lavoro dopo il periodo festivo è sicuramente un momento stressante. C’è chi già non vede l’ora di concedersi un nuovo momento di pausa.

Buone notizie, allora, per quelli che hanno bisogno di rilassarsi: arriva la proroga del Bonus terme fino al 31 marzo, ecco chi potrà approfittarne presso le strutture accreditate.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Perché fa bene

Andare alle terme è certamente un modo per concedersi un po’ di relax e magari passare il tempo col partner o con gli amici. Ma una giornata in uno stabilimento termale è molto di più di un momento piacevole. Si tratta infatti di un vero toccasana per il corpo e per la mente, apprezzato fin dall’antichità.

Innanzitutto le terme possono aiutare a prendersi un momento per sé e allontanarsi dallo stress della vita quotidiana. Ne beneficia dunque la salute mentale e la qualità del sonno.

In secondo luogo, le terme sono utili per combattere diverse patologie del corpo. L’importante è scegliere le acque più appropriate per i problemi di cui si soffre.

Le fonti ricche di bicarbonato di sodio e zolfo, per esempio, hanno una funzione antinfiammatoria. Ma si possono usare le acque termali anche contro le malattie respiratorie, i problemi alla tiroide, la dermatite, ecc.

Certo, il problema è che non tutti possono permettersi una giornata alle terme. Ecco, dunque, che entra in gioco il Bonus.

Arriva la proroga del Bonus terme fino al 31 marzo, ecco chi potrà approfittarne presso le strutture accreditate

Con il nuovo Decreto Sostegni approvato il 21 gennaio arriva anche la proroga del Bonus terme. Ma purtroppo non tutti potranno approfittarne.

I cittadini, infatti, potevano richiedere il Bonus terme a partire dall’8 di novembre. Quel giorno il fondo dedicato al Bonus si era esaurito nel giro di sole tre ore. I voucher erano dunque toccati a circa 300.000 fortunati, che si erano fatti trovare pronti.

Una volta ottenuto il Bonus, i cittadini avevano a disposizione 60 giorni di tempo per usufruire dei trattamenti. Ma andare alle terme si è rivelato più difficile del previsto.

Infatti, con l’arrivo della variante Omicron, in molti hanno dovuto rinunciare al voucher: a causa della pandemia ci sono state difficoltà operative e una pioggia di disdette.

Il governo ha dunque deciso di prorogare il Bonus terme per chi non lo ha ancora speso. In altre parole, non sarà possibile richiedere un nuovo buono, ma i voucher già ottenuti e non fruiti rimarranno validi fino al 31 marzo 2022.

Insomma, per chi è in possesso del Bonus c’è ancora la possibilità di godersi una giornata di relax!

Per chi non è fra i fortunati ci sono delle alternative. Per esempio si possono trovare buone offerte anche in questa incantevole destinazione a due passi dall’Italia, che peraltro è stata nominata fra le migliori mete del 2022. Oppure ci si può concedere dei trattamenti economici e fai-da-te, magari preparando uno scrub mani antietà o un ottimo tonico per il viso.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te