Arriva la grande opportunità per i giovani che vogliono acquistare casa senza pagare l’anticipo e con garanzia dello Stato

I giovani che rappresentano il futuro vanno incentivati. Ma come? Proprio come lo ha descritto il Premier Mario Draghi nel suo intervento alla Camera per la presentazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Costruendo il Paese su tre pilastri: welfare adeguato, casa e lavoro sicuro.

Le premesse sono queste, in un prossimo decreto saranno previste misure per incentivare i giovani a contrarre un mutuo per acquistare casa. Sarà possibile non pagare un anticipo grazie all’introduzione di una garanzia statale per i giovani under 35. Arriva, infatti, la grande opportunità per i giovani che vogliono acquistare casa senza pagare l’anticipo e con garanzia dello Stato.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Pertanto, come ha detto Draghi, per consentire ai giovani di formare una famiglia, è necessario rispondere a tre loro richieste. Ovvero welfare adeguato, una casa e un lavoro sicuro.

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza conterrà infatti misure per incentivare i giovani, e le giovani famiglie. Oltre al piano asili, i giovani beneficeranno di misure per le infrastrutture sociali e casa popolari. Ci saranno misure per le infrastrutture. Il PNRR sarà, pertanto, principalmente rivolto ai giovani, che ne saranno i principali beneficiari.

Arriva la grande opportunità per i giovani che vogliono acquistare casa senza pagare l’anticipo e con garanzia dello Stato

Sarà un piano che guarda alle prossime generazioni. Si creeranno nuove opportunità per i giovani nel mondo del lavoro e ci saranno agevolazioni notevoli per acquisto della prima casa. Per i giovani under 35, non servirà più un anticipo per aprire un mutuo, lo Stato farà da garante. Tecnicamente, il funzionamento sarà demandato ad un decreto attuativo che dovrà prevedere la normativa a cui l’ABI aderirà. Tale misura, dovrebbe aggiungersi agli sgravi fiscali previsti per l’accensione di prestiti per l’acquisto prima casa.

Si ricorda che il Decreto Crescita di due anni fa ha stanziato 100 milioni per finanziare il Fondo prima casa per le giovani coppie. In particolare si tratta di un Fondo di garanzia per i mutui per l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa nella misura pari al 50%, previsto per gli under 35.

Quindi in attesa del prossimo decreto, le giovani coppie possono fruire di questa misura, presso le banche aderenti. In particolare, qualora la banca voglia garanzie extra oltre all’ipoteca sulla casa, lo Stato garantisce, nella misura del 50%.

Approfondimento

In arrivo il cosiddetto bonus giovani disoccupati e l’incentivo alla trasformazione a tempo indeterminato

Consigliati per te