Arriva la decisione clamorosa di WhatsApp che cambia tutto ancora una volta sconvolgendo gli utenti

I Lettori preoccupati possono tirare un sospiro di sollievo: anche non avendo accettato i nuovi termini di servizio di WhatsApp, si potrà continuare tranquillamente a usare l’applicazione di messaggistica. La società di proprietà di Mark Zuckerberg aveva infatti annunciato che, dal 15 maggio 2021, chi non avrebbe accettato le modifiche sulla privacy sarebbe stato limitato nell’uso quotidiano del suo account WhatsApp.

Dopo questo avviso e le relative lamentele, però, l’azienda aveva fatto un parziale passo indietro. Questa decisione ha aperto la strada all’attuale comunicazione che ha inviato WhatsApp su cosa cambierà effettivamente e cosa no. Dunque arriva la decisione clamorosa di WhatsApp che cambia tutto ancora una volta sconvolgendo gli utenti.

Il messaggio diffuso dall’azienda

Proprio per chiarire la situazione, l’azienda ha diramato un messaggio chiaro. In esso si specifica che, nonostante le precedenti comunicazioni, WhatsApp non interverrà per limitare le funzioni degli account di chi non ha ancora accettato l’aggiornamento. Questo alla luce di quelle che l’azienda chiama “recenti discussioni” con Autorità ed esperti di privacy.

Un dietrofront, dunque, che arriva appunto dopo settimane e settimane di polemiche nelle quali moltissimi utenti hanno cercato alternative più attente alla privacy. Errore di comunicazione, forse, fatto sta che gli utenti di tutto il Mondo si erano allarmati forse inutilmente.

Cosa fare ora che arriva la decisione clamorosa di WhatsApp che cambia tutto ancora una volta sconvolgendo gli utenti

Niente più limitazioni, dunque, per chi ha deciso di non accettare i termini imposti dall’azienda di Menlo Park. Non ci sarà niente di particolare da fare e nessun intervento da parte dell’utente per conservare il proprio status e l’utilizzo completo del proprio account. Nonostante ciò, comunque, WhatsApp ci tiene a rendere noto che la grande maggioranza di utenti aveva già accettato le nuove regole di privacy.

Nonostante ciò, l’azienda continuerà comunque a mandare dei reminder ai propri utenti per avvisare del rinnovo dei servizi di privacy. Starà ai singoli decidere cosa fare e cosa no. Da Facebook fanno sapere che l’azienda non smetterà di ricordare agli utenti questa possibilità. Probabilmente sfruttando i momenti in cui l’utente decide di comunicare con altre aziende che ricevono supporto da Facebook.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te