Argento: continuano i segnali rialzisti. Pronti per un rialzo dalle enormi proporzioni?

Dell’argento abbiamo già avuto modo di parlare più volte. In particolare di come ci siano i margini per rialzi molto, ma molto importanti.

Nell’articolo Argento: un’enorme opportunità per gli investitori di lungo periodo con prezzo obiettivo a $55 scrivevamo

Dai massimi del 2011 l’argento ha perso oltre il 50% passando da $51 a $17. Nonostante questo tracollo, l’argento è ancora un’enorme opportunità di investimento per il lungo periodo.

Il motivo principale è da ricercare nel deficit produttivo registrato nel 2016. La domanda, infatti, è stata superiore all’offerta per circa 60000kg!

Quali sono i motivi per questa impennata nella domanda?

 Incominciamo col dire che non si tratta di una momentanea richiesta, ma si può inquadrare come strutturale. L’argento, infatti, viene sempre più usato nel settore dell’elettronica e in quello medico.

Non si capisce, quindi, perché il prezzo debba continuare a rimanere così basso a fronte di una richiesta crescente che non viene soddisfatta dai produttori.

…..

Nel lungo periodo lo scenario è molto interessante.

Vediamo, infatti, come le quotazioni si siano appoggiate al III° obiettivo naturale (limite invalicabile) prima di dar vita a un rimbalzo che si è fermato sulla prima resistenza sul suo cammino (area $18.89). D’altra parte il TC2plus è saldamente long da metà 2016.

I livelli da monitorare per capire la tendenza di lungo sono $14.14 e $18.89.

Assumendo che il minimo sia stato fatto e passi per area $14.14 possiamo abbozzare una prima stima dell’obiettivo del futuro movimento al rialzo che verrà. Secondo Running Bisector e La Nuova Legge della Vibrazione il I° obiettivo naturale si troverebbe (da confermare dopo l’inversione) in area $55.

Oggi vogliamo mostrare un altro grafico che rafforza lo scenario che vede l’argento partire a razzo al rialzo.

Storicamente (dal 1970 a oggi) quando la correlazione tra l’argento e l’S&P500 raggiunge i valori negativi attuali e inverte al rialzo, abbiamo sempre assistito a forti rialzi. L’ultimo segnale c’è stato nel 1993 e il movimento che ne è seguito ha portato le quotazioni da $5 a $55.

blank

Conclusione: i prossimi anni potrebbero vedere decuplicare il prezzo dell’argento rispetto ai valori attuali.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te