Arancinetti di riso creativi e facilissimi per una golosità salata da non lasciarsi sfuggire

Se la giornata è uggiosa e si ha voglia di un cibo sfizioso dei piccoli croccanti arancini fanno giusto al caso. Gli arancini/e classici hanno origine nell’isola di Sicilia. Composti tradizionalmente di riso e ragù di carne, hanno un cuore filante di formaggio e piselli. Ma le varianti non possono mai mancare.

Questo famossissimo e adorato street food ormai è ben noto e si può trovare in tutta la Penisola. Oltretutto, autoprodurre degli arancini a casa è abbastanza facile. Come antipasto, spuntino, piatto unico, gli arancini sono perfetti in ogni occasione. In questo articolo si propone una rivisitazione “nordica” del tradizionale ripieno: arancini gorgonzola e noci, una ghiottoneria infinita. Ecco perché affrettarsi a leggere la ricetta. Ecco la ricetta degli arancinetti di riso creativi e facilissimi per una golosità salata da non lasciarsi sfuggire.

Un arancino per ogni occasione

Dalla cena del sabato sera alla merenda, fino all’aperitivo. Gli arancini sono un cibo che si sposa con ogni occasione di convivio. Ecco l’occorrente per una quantità di arancini per circa 6 persone.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

  • 500g di riso carnaroli o baldo;
  • 90g di grana padano;
  • 80g di burro;
  • 70g di gorgonzola;
  • 230g di noci;
  • 500g di pan pesto o grattugiato;
  • 1 bustina di zafferano;
  • 4 uova;
  • 1 cipolla tritata;
  • vino bianco per sfumare (opzionale);
  • farina q.b. ;
  • olio d’oliva q.b.

Arancinetti di riso creativi e facilissimi per una golosità salata da non lasciarsi sfuggire. Procedimento

La preparazione degli arancini al gorgonzola e noci prevedono di iniziare col risotto. Prima si versa un filo d’olio e si rosola la cipolla. Dopo qualche minuti si unisce il riso e si fa tostare. Sfumare con un goccio di vino bianco e iniziare la cottura del riso aggiungendo poco a poco del brodo. Quando il riso è quasi cotto, sciogliere la bustina di zafferano in un cucchiaio di brodo e mescolare. In fine mantecare il risotto con burro e grana padano. Il risotto deve poi essere messo a raffreddare in una teglia.

Quando sarà freddo si può iniziare con la preparazione vera e propria degli arancini. Formare con le mani a coppa una pallina nel cui centro andrà messo un pezzo di gorgonzola e delle noci tritate. Richiudere la sfera con un altro po’ di riso. Continuare a formare gli arancini fino ad esaurimento del riso. La fase finale prevede che gli arancini vengano impanati nella farina, nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato. Scaldare abbondante olio di oliva (o altro olio per fritture) e friggere gli arancini. La raccomandazione è di mangiarli caldi.

Approfondimento

Ricetta de pesto alla Trapanese siciliano

Consigliati per te