Trasforma la tua MT4 in uno strumento professionale grazie a MQL Suite, apri un conto reale con INFINOX - Scopri di più

Apple regala a Wall Street utili sopra le attese: questo è il driver che si attendeva per partire verso nuovi massimi? Focus sulla Fed e le attese per il 1 agosto

Wall Street continua  a stazionare sui massimi.

Investing.com – Anche se si prevede che la Federal Reserve lasci i tassi di interesse invariati quando annuncerà la sua decisione alle 14:00 ET (18:00 GMT) oggi, probabilmente metterà in evidenza la sua intenzione di procedere con gli aumenti graduali dei tassi quest’anno, nonostante le recenti critiche ricevute dal Presidente Donald Trump.

Trump ha riferito alla CNBC di non essere “entusiasta” dell’inasprimento della politica monetaria della Fed, in un’intervista trasmessa il 19 luglio.

“Non mi piace tutto questo sforzo che stiamo facendo per l’economia per poi vedere i tassi che salgono” ha spiegato, sebbene abbia aggiunto che gli avrebbe “lasciato fare quello che ritengono sia meglio”.

I mercati prevedono che la Fed lasci i tassi stabili al range compreso tra 1,75% e 2,00% quest’oggi, ma mettono in conto l’intenzione della banca di alzare gradualmente i tassi intervenendo a settembre, mentre la probabilità di un ulteriore rialzo a dicembre oscilla vicino al 70% secondo lo Strumento di Controllo dei Tassi della Fed di Investing.com.

La Fed ha già alzato i tassi due volte nel 2018 per un totale di sette volte dal dicembre del 2015.

I dati supportano i piani di aumenti graduali

I recenti dati sembrano supportare le intenzioni della banca centrale, con la crescita del secondo trimestre al 4,1%, il tasso più forte in quasi quattro anni.

I dati pubblicati ieri mostrano che il dato sull’inflazione preferito dalla Fed, l’indice PCE, che esclude i costi di alimenti ed energia, è rimasto stabile all’1,9% a giugno, oscillando poco al di sotto dell’obiettivo del 2% della banca centrale.

I dati sul mercato del lavoro sono incoraggianti e gli economisti prevedono che il tasso di disoccupazione a luglio sia sceso al 3,9% quando sarà pubblicato il report venerdì.

La riduzione dell’esubero sul mercato del lavoro dovrebbe far salire i compensi, contribuendo all’aumento delle pressioni inflazionarie. In effetti, l’ultimo Libro Beige della Fed (che mostra le condizioni economiche attuali nei 12 distretti della Federal Reserve) sottolinea i crescenti segnali che le compagnie stanno “aumentando i compensi per attirare e tenersi stretti gli impiegati”.

Il disgelo delle tensioni commerciali potrebbe rafforzare la posizione della Fed

Il Presidente della Fed Jerome Powell il 17 luglio ha riferito al Congresso che è “difficile prevedere l’esito finale delle discussioni in corso sulla politica monetaria” ma ha ribadito che il rischio di un inatteso indebolimento economico è più o meno bilanciato dalla possibilità che l’economia cresca più velocemente di quanto preveda la banca.

“La strada migliore per il futuro consiste nel continuare ad alzare gradualmente il tasso dei fondi federali”, ha affermato Powell.

A questo bisogna aggiungere il fatto che le tensioni commerciali sembrano ridimensionarsi dopo che Unione Europea e Stati Uniti hanno deciso di pensare a dei modi per eliminare dazi ed altre barriere commerciali.

È di ieri la notizia che Stati Uniti e Cina stanno lavorando per riprendere le trattative mirate ad evitare una vera e propria guerra commerciale tra le due principali economie mondiali.

Anche se la decisione di questo mercoledì (che non sarà accompagnata da previsioni economiche o da una conferenza stampa di Powell) non dovrebbe prevedere modifiche all’operato della Fed, la banca centrale potrebbe scegliere di ribadire la propria posizione.

“Una rapida espansione economica, un’inflazione superiore all’obiettivo e delle nuove buone notizie sul commercio potrebbero comportare una dichiarazione di intenti più decisa da parte della Federal Reserve,”, secondo gli economisti di ING.

Analisi di Proiezionidiborsa

Come riporta a Giuseppe Di Vittorio, Le Fonti TV: Apple batte le attese e vola nell’ After Hours.
Si vendono meno Ipad e Iphone ma utili e ricavi crescono.

3 trimestre 2018 Vs 3 trimestre 2017.

Utile per azione 2,34 $ contro 2,17 $ atteso (sorpresa positiva).

Ricavi 53,26 miliardi di dollari Vs 45,40 miliardi di dollari +17%.
Utile per azione 2,34 dollari Vs 1,67 dollari +40%.
Utile 11,51 miliardi di dollari Vs 8,71 miliardi di dollari +32%.

Vendite nel 3° trimestre
+1% Ipad 41,300,000 pezzi (+20% ricavi)
+1% Iphone 11.553,000 pezzi (-5% ricavi)
-13% Mac 3.755.000 pezzi (-5% ricavi)

*Anno fiscale Apple si chiude 30 settembre

Ieri, i principali Indici americani hanno chiuso  come segue:

Dow Jones  +0,43% a 25.415

S&P 500  +0,49% a 2.816

Nasdaq C.  +0,55% a 7.671

A che punto siamo di breve?

Il trend di breve è laterale ribassista, quello di medio e lungo è sempre rialzista.

Ci sono pericoli all’orizzonte?

Lo capiremo in questa settimana di contrattazione.

Ecco i dati economici che verranno pubblicati  prima e dopo le aperture odierne dei mercati americani:

15:45   USD Indice dei direttori agli acquisti del settore manifatturiero (Lug) 55,5 55,5
16:00   USD Spese per costruzioni edili (Mensile) (Giu) 0,3% 0,4%
16:00   USD Indice ISM dell’occupazione manifatturiera (Lug) 56,0 56,0
16:00   USD Indice ISM dei nuovi ordini manifatturieri (Lug) 63,5
16:00   USD Indice ISM dei direttori agli acquisti del settore manifatturiero (Lug) 59,4 60,2
16:00   USD Indice ISM prezzi del settore manifatturiero (Lug) 75,5 76,8
16:30   USD Scorte di petrolio greggio -2,794M -6,147M
16:30   USD Importazioni di Crude Oil -2,518M
16:30   USD Inventario di Cushing, Oklahoma, delle giacenze di Crude Oil -1,127M
16:30   USD Produzione di Carburante Distillato -0,017M
16:30   USD Scorte settimanali EIA di prodotti raffinati 0,264M -0,101M
16:30   USD Produzione di Benzina -0,037M
16:30   USD Scorte di petrolio da riscaldamento -0,178M
16:30   USD Inventari Prodotti Petroliferi -1,288M -2,328M
17:30   BRL Flussi di scambi esteri 4,264B
19:00   BRL Annuncio del tasso d’interesse 6,50% 6,50%
20:00   USD Decisioni del FOMC
20:00   USD Decisione sul tasso d’interesse dei fondi FED 2,00% 2,00%

Lungo Termine
Mappa annuale di previsione

In rosso la previsione annuale su scala settimanale

In blu il grafico delle quotazioni su scala settimanale alla chiusura del 27  luglio

In base alla previsione dovremmo essere all’inizio di una fase direzionale rialzista.

Quali sono i valori da monitorare?
Cosa attendere per la settimana del 30  luglio?

Legenda

Sopra 1 Long Sotto 2 Short Fra 1 e 2 lateralità

Dow Jones

1 25.011

2 24.999

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno versi area 25.011  pur mantenendo la tendenza rialzista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Nasdaq C.

1 7.832

7.809

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile  un ritorno verso area 7.809 pur mantenendo la tendenza ribassista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

S&P 500

1 2.799

2 2.765

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno verso 2.799 pur mantenendo la tendenza rialzista . Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Cosa farà cambiare le nostre proiezioni?

La variazione del trend.

Quale scenario quindi?

Per una continuazione duratura del rialzo dei mercati, diventa fondamentale assistere a chiusure giornaliere e poi settimanali superiori a 1 come sopra.

Oggi cosa accadrà sui mercati americani?

Per la giornata odierna è prevista una  tendenza laterale rialzista.

Come comportarsi quindi?

Poichè non va dato mai nulla di scontato, è ideale regolarsi e farsi portare”per mano” con i dati di Hit The Target che evidenziamo più avanti.

Proiezioni di prezzo per il  1 agosto

Dow Jones

area di minimo     non definibile con elevate probabilità

area di massimo    non definibile con elevate probabilità

Nasdaq C.

area di minimo     non definibile con elevate probabilità

area di massimo    non definibile con elevate probabilità

S&P 500

area di minimo     non definibile con elevate probabilità

area di massimo    non definibile con elevate probabilità

Come capire la direzione che prenderanno questi mercati nelle prossime ore?

Basta monitorare i valori di Hit The Target per mantenere il polso della situazione:

Valori per il  1 agosto

Dow Jones

25.531

25.472
Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno verso area 25.472  pur mantenendo la tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Nasdaq C.

7.891

7.746

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno verso area 7.746  pur mantenendo la tendenza ribassista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

S&P 500

1 2.842

2.818

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno verso area 2.818  pur mantenendo la tendenza ribassista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

1 e 2 inoltre sono valori che in intraday possono rappresentare primari supporti e resistenze ed obiettivi di ribassi/rialzi e/o punti da dove inizia un rialzo/ribasso.

Come al solito si procederà per step.

Apple regala a Wall Street utili sopra le attese: questo è il driver che si attendeva per partire verso nuovi massimi? Focus sulla Fed e le attese per il 1 agosto ultima modifica: 2018-08-01T11:22:14+00:00 da redazione
Corsi gratuiti per esperti e neofiti con FXDD
Corsi gratuiti per esperti e neofiti con FXDD

XTB Trading

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.