Anziché condire le carote con olio, sale e aceto dovremmo insaporirle con questo ingrediente a costo zero 

A primavera ormai iniziata, non sono solo piante e fiori del giardino a gratificarci con mille colori, ma anche l’orto regala soddisfazioni.

Se un arancione brillante, oltre a svariati benefici e utilizzi in cucina, rende la zucca regina d’autunno, adesso la scena ha nuove protagoniste.

Le carote, amatissime da grandi e piccini, sono tra le verdure più colorate di questa stagione e, inutile dirlo, fanno anche molto bene.

Famose per essere amiche della vista, ma anche della pelle e delle mucose in genere grazie all’apporto di vitamina A, sono semplicemente deliziose.

Impossibile resistere alla loro freschezza o alla naturale e soddisfacente croccantezza, sia che le mangiamo intere e a crudo che tagliate alla julienne.

Sono buonissime da sole, ma ottime anche per colorare e completare un’insalata mista e quando vengono portate in tavola comunicano subito più allegria.

Tuttavia, potremmo cimentarci in un tipo di contorno insolito, ma non per questo difficile.

Anziché condire le carote con olio, sale e aceto dovremmo insaporirle con questo ingrediente a costo zero

Si tratta di una preparazione davvero semplice e veloce, che tende ad esaltare e arricchire la dolcezza di base di questo ortaggio.

Il costo di una tale ricetta è poi davvero irrisorio, perché si tratta di insaporire le carote con un ingrediente che molto spesso nemmeno acquistiamo.

Stiamo parlando di un’erba aromatica molto apprezzata e diffusa, che spesso teniamo in vaso in casa o sul balcone, ma non è il basilico.

Si tratta dell’erba salvia, delle cui possibili proprietà medico-cosmetiche abbiamo già parlato in un precedente articolo.

Sulle sue virtù culinarie, invece, non c’è da discutere, se non puntualizzando che può trasmettere una nota di gusto interessante al nostro contorno di carote.

In particolare, per la ricetta in questione, occorreranno:

  • 1 kg di carote fresche;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 50 g di burro;
  • qualche foglia di salvia;
  • sale e pepe q.b.

Dopo aver accuratamente lavato le carote, procediamo facendo rosolare in padella l’aglio schiacciato con metà del burro e qualche foglia di salvia.

A questo punto, senza bisogno di tagliarle, lasciamo cuocere per soli 2 minuti le carote in questa sorta di soffritto.

Trasferiamole poi su una teglia opportunamente foderata con carta da forno e condiamole con sale, pepe, altra salvia e prelevando dalla padella l’aglio seccato.

Possiamo anche aggiungere i riccioli di burro rimasto prima di infornare a 190° C per circa 40 minuti, per poi servirle belle calde.

Dunque, anziché condire le carote con olio, sale e aceto, proviamo questa ricetta semplice ma gustosa.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te