Andare in vacanza a Tenerife

Tra gli operatori e i turisti  alle Canarie spesso si sentono storie discordanti sull’andamento di questo 2018, per questo prima di scrivere questo articolo mi sono documentato su fonti ufficiali, il sito dell’Istac e di Webtenerife

Ho scoperto, a dispetto dei piagnistei che si sentono in giro che le Canarie e Tenerife in particolare, hanno avuto una pesantissima flessione del -0,10% nel primo semestre 2018!!

Circa 10600 turisti persi dalle Canarie e ben 2500 presenze in meno per Tenerife in questo primo semestre 2018!  Un vero disastro!!!

Sicuramente i norvegesi e gli austriaci avranno scelto altri lidi, mentre tra i grandi mercati solo gli inglesi segnano un -8% dovuto probabilmente alla debolezza della sterlina e ai timori del Brexit, mentre crescono i tedeschi, che rimangono il secondo mercato turistico dell’isola e delle Canarie.

Come sta procedendo questa estate 2018?

Le strade sono piene, a giugno mese iniziale dell’estate si e’ segnato un -2,4% di arrivi, compresi pero’ nelle cifre del primo semestre citato prima, quindi piu’ che bilanciati da una buona primavera 2018.

In queste ultime settimane poi la stabilita’ climatica delle Canarie sta attirando turisti dalle piogge spagnole e dagli incendi greci. Un buon tempo senza afa e buona ventilazione, come mi ha confessato la mia amica Raffaella, “encantada” dalla necessita’ del “giacchettino” serale e dalla mancanza di zanzare.

Un mese in vacanza con la famiglia e il mio ex collega Stefano, che giornalmente scoprono assieme ai loro figli luoghi divertenti per vacanze di mare e di montagna e ristoranti, italiani e non, dove mangiare ottimi piatti ( a prezzi in salita ma ancora ben al di sotto degli standard mediterranei).

Certo il clima, la sicurezza e le basse tasse tipici delle Canarie, stanno venendo offuscate da alcuni striscianti problemi dovuti al perdurare del boom turistico di questi anni,  che ha impattato sugli affitti,  sui costi dei ristoranti e sulla spesa al supermercato, tutte cose che stanno salendo in maniera costante. Pero’ fuori e dentro le zone piu’ turistiche, usando la testa e il buonsenso ancora si possono passare ottime e diversificate vacanze, tra mari e monti, come solo a Tenerife e alle Canarie si possono fare.

Pochi posti al mondo offrono bassa umidità e una varietà di luoghi e paesaggi in soli 50 km, dai 3700 metri del Teide e le spiagge ventose del Medano, dove ad agosto  2018 ci saranno per l’ottavo anno di seguito “i soliti” mondiali di Windsurf. Tenerife quindi paradiso di: ciclisti, scalatori, nuotatori, surfisti, motociclisti, windsurfisti, cavallerizzi, navigatori, il tutto a prezzi ancora accessibili e con 140 nazionalità’ che vivono in armonia sotto la “vigile” presenza della polizia spagnola.

Cosa dire dei turisti e dei lavoratori residenti italiani?

Oltre per i turisti italiani (in calo di un -4,4% nel primo semestre 2018 nelle Canarie e un -2,6% a Tenerife), le sette isole Canarie sono una fonte di lavoro per gli italiani, che specie negli ultimi anni, si sono trasferiti e hanno trovato lavoro tantissimi connazionali presso ristoranti, hotel e il variegato mondo delle escursioni.

Salvo , siciliano di Mazara, come raccontato nel mio ultimo post, lavorando presso un tour operator locale, mi ha confessato che circa il 50% delle telefonate ricevute giornalmente  per le prenotazioni di escursioni del maiorista, sono in italiano, per confermare quanti connazionali lavorano oggi alle Canarie nel settore delle escursioni.

Anche uno dei maggiori gruppi di vendita di escursioni del Sud di Tenerife, Excursiones Jesus, diretto con successo da molti anni da Don Jesus Molina Molina, conta di molti venditori italiani nella sua organizzazione come di moltissimi fornitori italiani tra le barche,  le moto d’acqua e le aziende per l’affitto di veicoli elettrici .

Concludo con la storia di Leonardo, Umberto e Paolo, conosciuti per caso, in due giorni a Tenerife gia’ avevano visitato la discoteca piu’ famosa di las Americas, el Papagayo Beach Club, dove avevano subito “fatto amicizia” con tre inglesine… Sara’ stata la favolosa nottata, Leonardo ha definito el Papagayo Beach Club, la discoteca piu’ bella vista in vita sua!

Tenerife e le Canarie non sono il paradiso, ma a dispetto della crescita dei prezzi, ancora sono una meta sicura per giovani e meno giovani provenienti da 140 nazionalità’, in cerca di: sole, escursioni, buona cucina e divertimento notturno anche in questa estate 2018!

Dott. Riccardo Barbuti

www.italianiatenerife.com

 

Andare in vacanza a Tenerife ultima modifica: 2018-07-24T08:22:13+00:00 da redazione

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.