Ancora pochi giorni per richiedere la pensione con solo 5 anni di contributi, la scadenza è il 31 marzo

I lavoratori affetti da determinate patologie sono tutelati dal nostro sistema previdenziale. La circolare INPS n. 7/2018 prevede che una determinata categoria di lavoratori può accedere alla pensione anticipatamente. Mancano ancora pochi giorni per richiedere la pensione con solo 5 anni di contributi, la scadenza è il 31 marzo. Si tratta di lavoratori affetti da patologie derivanti dall’esposizione all’amianto, anche se non sono inabili al lavoro in modo permanente. Analizziamo come presentare domanda e chi sono i beneficiari nel dettaglio.

Ancora pochi giorni per richiedere la pensione con solo 5 anni di contributi, la scadenza è il 31 marzo

Possono accedere alla pensione anticipata i lavoratori iscritti all’AGO e alle forme esclusive e sostitutive. Inoltre, devono essere in possesso dei requisiti sanitari. Nello specifico devono essere affetti dalle patologie che danno diritto al conseguimento della pensione di inabilità. Le patologie sono:

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina
  • c45.0 – mesotelioma pleurico;
  • c45.2 – mesotelioma pericardico;
  • c45.1 – mesotelioma peritoneale;
  • c45.7 – mesotelioma della tunica vaginale del testicolo;
  • c34 – carcinoma polmonare;
  • j61 – asbestosi.

Possono presentare domanda solo i lavoratori che sono affetti da queste patologie.

Inoltre, la pensione di inabilità prevede che le patologie sopra elencate siano riconosciute dall’INAIL come malattia professionale o causa di servizio. L’INAIL in questi casi rilascia un’apposita certificazione.

Il requisito contributivo richiesto è di almeno cinque anni di contribuzione nell’intera vita lavorativa.

Inoltre, non è richiesto che risultino tre anni di contributi versati negli ultimi cinque anni precedenti alla presentazione della domanda.

Come presentare domanda entro il 31 marzo 2021

La domanda per il riconoscimento delle condizioni sanitarie e amministrative deve essere presentata entro il 31 marzo di ogni anno. L’invio deve essere effettuato esclusivamente con modalità telematica.

La domanda della pensione di inabilità deve essere presentata all’INPS. È possibile inviare la domanda direttamente sul sito INPS oppure farsi assistere da un patronato.

Inoltre, bisogna precisare che la pensione di inabilità è reversibile in favore dei superstiti del pensionato. È reversibile anche in favore dei superstiti dei lavoratori che siano in possesso dei requisiti sanitari ed economici, ma muoiono prima del conseguimento della pensione di inabilità.

Consigliati per te