Ancora poche ore per l’invio del modello INTRA mensile per chi effettua cessione di bene e servizi 

Tra le scadenze fiscali del mese di marzo 2021, domani, 25 marzo, c’è l’appuntamento con l’obbligo mensile della presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT. Infatti, la scadenza è vicina e mancano ancora poche ore per l’invio del modello INTRA mensile per chi effettua cessione di bene e servizi con soggetti UE. Analizziamo chi è obbligato all’invio e come procedere.

Ancora poche ore per  l’invio del modello INTRA mensile per chi effettua cessione di bene e servizi

L’obbligo mensile consiste nel presentare telematicamente gli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle prestazioni di servizi e cessioni di beni resi nei confronti di soggetti UE.

L’invio degli elenchi si riferisce al mese precedente, quindi, in questo caso al mese di febbraio.

Le categorie di contribuenti obbligati alla presentazione degli elenchi sono:

  • commercianti, artigiani, rappresentanti e agenti di commercio, eccetera;
  • titolari di partita IVA iscritti e non iscritti agli albi professionali, lavoratori autonomi;
  • società semplici: Sas, Snc e studi associati;
  • società di capitali: S.p.A., S.r.l, Società Cooperative, Enti pubblici, Enti privati non società, Sapa;
  • intermediari finanziari, Istituti di credito, società fiduciarie, Sim.

Come inviare gli elenchi INTRASTAT?

Gli elenchi INTRASTAT devono essere presentati esclusivamente in modalità telematica. L’invio deve essere effettuato all’Agenzia delle Dogane, attraverso il Servizio Telematico Doganale E.D.I. (Electronic Data Interchange).

È possibile effettuare l’invio anche tramite l’Agenzia delle Entrate, sempre in modalità telematica.

Gli elenchi Intrastat hanno cadenza mensile per i soggetti che superano:

  • per acquisto di beni intracomunitari (Modello INTRA -2 bis), se in uno dei 4 trimestri precedenti ha superato l’importo di 200mila euro;
  • servizi intracomunitari ricevuti (modello INTRA -2 quater), se in uno dei 4 trimestri precedenti ha superato l’importo di 100mila euro;
  • cessione intracomunitari di beni (modello INTRA 1bis) se in uno dei 4 trimestri precedenti ha superato 50mila euro;
  • servizi intracomunitari resi (modello INTRA 1 quater) se in uno dei 4 trimestri precedenti ha superato l’importo di 50mila euro.

Gli elenchi devono essere presentati con cadenza mensile se i soggetti obbligati superano i valori sopra indicati. La scadenza è sempre il 25 del mese successivo, quindi, per febbraio la scadenza è il 25 marzo 2021.

Consigliati per te