Anche senza prendere statine potrebbero scendere i livelli alti di colesterolo cattivo con questi integratori naturali semplici da assumere

Nonostante sia aumentata la consapevolezza di quanto siano importanti l’attività fisica e l’alimentazione sana, le malattie cardiovascolari continuano ad essere la principale causa di morte.

Conoscere i fattori di rischio, pertanto, è fondamentale per proteggere la propria salute. Tra le principali cause delle malattie cardiovascolari rientrano, oltre all’età e alla familiarità, le cattive abitudini a tavola e nella vita in generale. Consumare cibi grassi, avere uno stile di vita sedentario, l’obesità e il fumo possono aumentare i livelli di colesterolo nel sangue. Questi se non controllati potrebbero mettere a serio rischio il sistema cardiovascolare. In particolare, il colesterolo in eccesso tende a depositarsi sulle pareti delle arterie, provocando la formazione di lesioni che le irrigidiscono e ispessiscono. Questa condizione determina l’aterosclerosi che con il tempo può portare alla formazione di placche che ostacolano il flusso del sangue fino a provocare un infarto.

Pertanto adottare un’alimentazione ricca di legumi, verdure e omega 3 potrebbero contrastare l’insorgenza di valori alti di colesterolo. Portare ad esempio a tavola questi pesci economici, come le sardine, oltre a farci risparmiare sulla spesa potrebbe essere un’arma contro il colesterolo cattivo.

Anche senza prendere statine potrebbero scendere i livelli alti di colesterolo cattivo con questi integratori naturali semplici da assumere

Per mantenere i livelli di colesterolo nella norma è necessaria la prevenzione, ovvero adottare comportamenti corretti a tavola e dire addio alla vita sedentaria. Potrebbe bastare anche una camminata giornaliera che, oltre a farci guadagnare circa 700 euro all’anno, porterebbe notevoli effetti benefici sulla salute.

Tuttavia, in alcuni casi, potrebbe rendersi necessario il ricorso al trattamento farmacologico. Tra le opzioni più conosciute, ritroviamo le statine che bloccano la produzione di colesterolo e aumentano la capacità del fegato ad eliminare quello in circolo. Un recente studio ha però sottolineato l’importanza di prodotti nutraceutici per ridurre la concentrazione sierica di colesterolo.

In particolare questi prodotti potrebbero essere preziosi in tutti quei pazienti che a causa di intolleranze e controindicazioni non possono utilizzare le statine. Meta-analisi, infatti, dimostrano che integratori con proprietà ipocolesterolemizzanti a base di lievito di riso rosso e berberina sono i più favorevoli contro gli eventi cardiovascolari.

Questi nutraceutici potrebbero utilizzarsi, in aggiunta alla terapia dietetica, nella prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari nei pazienti con ipercolesterolemia lieve e moderata. Sembrerebbe quindi che anche senza prendere statine potrebbero scendere i livelli di colesterolo cattivo con questi integratori naturali. Nonostante comunque le statine rimangano, in generale, un metodo importante per ridurre i livelli di colesterolo e i rischi di eventi cardiovascolari.

Approfondimento

Oltre a statine e omega 3 anche questi farmaci straordinari buttano giù il colesterolo cattivo velocemente

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te