Anche questo famoso attore americano ha visitato questo borgo fantasma indimenticabile, che vale il viaggio anche solo per una foto e per mangiare gustosi piatti tipici a prezzi davvero economici

Finalmente, è il caso di dirlo, è arrivata la primavera. Ce ne siamo accorti non solo dalla data sul calendario, ma, soprattutto, grazie a temperature più miti. I gradi, durante il giorno, si sono alzati e anche il cambio dell’ora ci dà giornate più luminose anche nelle ore serali.

Non abbiamo, insomma, scuse per non andare a fare, durante il fine settimana e non solo, una gita. Anche perché l’Italia è talmente ricca di luoghi suggestivi e romantici dove recarci, da soli, o con il partner. Basta preparare la valigia perfetta e si parte.

Adesso, poi, che la benzina pare stia calendo nei prezzi, possiamo prendere la macchina e fare qualche chilometro in più. Fidandoci, magari, di chi è già stato in determinati luoghi magici. Anche questo famoso attore americano ha visitato questo borgo fantasma, ad esempio, e vale la pena recarci in visita, anche per mangiare ottimi piatti.

In questo borgo fantasma hanno girato diversi film famosi

Sarà capitato a molti di andare a vedere i famosi Sassi di Matera che è un’esperienza da fare nella vita. Ebbene, se dopo la visita alla suggestiva Matera, volessimo fare una foto ad un altro posto magico, la soluzione è a pochi chilometri. Talmente bello questo borgo, che molti film sono stati girati lì.

Ad esempio, qui, tra i tanti, ci sono stati i ciak di Cristo si è fermato ad Eboli, di Francesco Rosi. O di Basilicata Coast to Coast, di Rocco Papaleo. Tra i più famosi, vi è certamente La Passione di Cristo, di Mel Gibson che qui ha girato alcune scene.

Il borgo, in questione, è Craco Vecchia, diventato “fantasma” dopo che, nel 1963, una frana ha costretto gli abitanti a trasferirsi a valle.

Anche questo famoso attore americano ha visitato questo borgo fantasma indimenticabile, che vale il viaggio anche solo per una foto e per mangiare gustosi piatti tipici a prezzi davvero economici

Ecco perché in tanti visitatori sono venuti, in passato, a vedere le atmosfere davvero surreali di questo borgo fantasma.  Dal giugno del 2021, purtroppo, hanno sospeso momentaneamente le visite per motivi di sicurezza e dovremo accontentarci, per il momento, di fotografarlo a distanza. Però, val la pena contattare la Pro Loco per essere aggiornati su quando ripartiranno anche le visite guidate sul luogo. Quelle individuali, infatti, sono proibite.

Scattata la foto, possiamo proseguire il nostro tour. Nelle vicinanze, si può fare tappa ad Aliano, il paese di Carlo Levi o al borgo antico di Tursi (la Rabatana) risalente al V secolo. Così, come Irsina, uno dei paesi più antichi della Basilicata, con la statua del Mantegna e Pisticci, con la sua Abbazia del Casale.

Dopo le visite, è il momento di mangiare qualche piatto tipico locale. Gli inconfondibili sapori della cucina, infatti, ci aspettano nei dintorni. Ad esempio, dei cavatelli al profumo di finocchio selvatico o creme di zucca. Possiamo anche trovare dell’ottima pasta al cinghiale, ma anche paste fresche con la salsiccia. Così come la massa grattata o un piatto di salame pezzente.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te