Anche per gli intolleranti al lattosio ecco un purè buonissimo con questa incredibile variante

Le patate si trovano sulle nostre tavole sin da quando vennero importate dai conquistatori spagnoli del Nuovo Mondo. Di origine Sud Americana (precisamente del Cile e del Perù), la patata giunse in Europa verso il 1500. Le prima coltivazioni in vasca furono un’idea di Luigi XVI, re di Francia, a partire dal 1700. Gli irlandesi fino alla fine del XIX venivano chiamati “mangia patate” a causa delle copiose coltivazioni su tutto il territorio. Oggi sono un alimento presente in tutte le nostre case e possiamo cucinarle davvero in tantissimi modi, come per esempio in padella. Il purè di patate è una pietanza che piace a molti, ma altrettanti rinunciano a causa dell’intolleranza al lattosio, poiché viene cucinato con burro e latte. Oggi vedremo una sua modifica vegan e, quindi, anche per gli intolleranti al lattosio ecco un purè buonissimo con questa incredibile variante.

Ecco i pochi ingredienti necessari

Per tutti coloro che sono intolleranti al lattosio, cucinare il purè è diventato un problema. Spesso non lo cuciniamo neanche per paura di avere ripercussioni sul nostro corpo e stare male dopo aver assunto burro e formaggio. Ma oggi abbiamo la soluzione adatta a noi: non solo senza lattosio, ma anche light e vegan. Infatti, al posto del burro useremo l’olio, al posto del latte del brodo vegetale.

Ecco gli ingredienti che ci serviranno:

  • 500 grammi di patate
  • Sale
  • Brodo vegetale
  • Olio extravergine di oliva
  • Noce moscata

Anche per gli intolleranti al lattosio ecco un purè buonissimo con questa incredibile variante

Mettiamo le patate sbucciate a bollire in una pentola con acqua abbondante, in questo modo eviteremo di doverle pelare successivamente appena saranno cotte. Messe intere nella pentola, portiamo l’acqua a bollore e facciamo cuocere fino a quando non saranno morbide (per circa 40 minuti). A parte, cuciniamo il brodo vegetale: usiamo del dado comprato al supermercato o facciamolo direttamente a casa con sedano, carota, cipolla e patata. Lasciamo bollire l’acqua sul fuoco per circa un’oretta.

Una volta scolate le patate passiamole con lo schiaccia patate, non importa se non sarà omogenea la passatura, poiché si scioglieranno in pentola successivamente. Mettiamo dell’olio extravergine in una padella antiaderente e versiamo le patate schiacciate, insieme aggiungiamo brodo e sale quanto basta. Per raggiungere una consistenza cremosa ci servirà più di qualche mestolata di brodo vegetale. Quasi a fine cottura aggiungiamo la noce moscata a piacimento. Una volta pronto il purè mettiamolo in una terrina a raffreddare, ma non troppo, poiché andrà servito semi caldo. Serviamolo a tavolo con della carne o con un contorno di verdure di stagione e magari aggiungiamo del prezzemolo a crudo per insaporire.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te