Anche nel settore real estate esistono titoli sottovalutati

Anche nel settore real estate esistono titoli sottovalutati. Coima Res, di cui avevamo scritto in un precedente report, è sicuramente uno dei titoli più interessanti.

Qualunque sia l’indicatore utilizzato, infatti, il titolo risulta essere sottovalutato rispetto alla media dei suoi competitors. Ad esempio, considerando il fair value calcolato con il metodo del discounted cash flow, le azioni Coima Res sono sottovalutate di circa il 20%.  Analogo livello di sottovalutazione si ottiene andando a guardare i multipli degli utili, il Price to Book ratio e il PEG. Gli stessi analisti che coprono il titolo hanno un consenso medio accumulare con un prezzo obiettivo che esprime una sottovalutazione del 8% circa.

Un altro aspetto interessante è legato ai margini generati dalla società che sono tra i più elevati della Borsa valori. L’attività dell’azienda, quindi, è particolarmente redditizia.

Ricordiamo, infine, che il rendimento del dividendo di Coima Res è, allo stato attuale, superiore al 4%.

I principali aspetti negativi, invece, sono i seguenti:

  • Una situazione finanziaria disabilitante con un elevato indebitamento netto e un EBITDA relativamente basso.
  • Sulla base delle quotazioni attuali, la società ha un livello di valutazione particolarmente elevato in termini di “enterprise value”.
  • Secondo le attuali stime degli analisti, il potenziale di crescita dell’Utile Netto per Azione (EPS) per i prossimi anni appare limitato.

Anche nel settore real estate esistono titoli sottovalutati, l’esempio Coima Res: le indicazioni dell’analisi grafica

Coima Res  (MIL:CRES) ha chiuso la seduta del 2 agosto a 6,7 euro in ribasso dello 0,15% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è rialzista ed è diretta verso il II obiettivo di prezzo in area 8,1 euro. La massima estensione, invece, passa per area 10 euro (III obiettivo di prezzo).

Allo stato attuale, però, il titolo si trova in una fase laterale delimitata dai livelli 6,14 euro (I obiettivo di prezzo) e 6,90 euro. Solo una chiusura esterna a uno di questi due livelli potrebbe dare direzionalità alla tendenza in corso.

Se al rialzo gli obiettivi sono ben definiti e riportati precedentemente, al ribasso il titolo potrebbe scendere fino in area 4,5 euro.

coima res

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te