Anche la sanità ricerca 130 figure professionali da inserire in diverse città di questa meravigliosa regione italiana

Concorsi come se piovesse. È questa la frase che secondo i nostri esperti si addice di più all’inizio del nuovo anno 2022.

Nei Ministeri, nelle Regioni, negli Enti locali e ora anche nella sanità.

Recentemente abbiamo parlato di un’importante selezione aperta anche a chi possiede la licenza media per 43 operatori socio-sanitari presso l’Azienda sanitaria di Bussana di Sanremo. Oggi, invece, Noi della Redazione vogliamo presentare un’altra importantissima opportunità professionale sempre nel settore sanitario aperta agli infermieri. Nel dettaglio, si tratta del concorso per 130 posti da collaboratore professionale sanitario infermiere nella regione Friuli-Venezia Giulia.

I futuri vincitori saranno destinati alle varie sedi decentrate in tutto il territorio, in base alla preferenza selezionata e ai posti disponibili. Vediamo i dettagli della selezione.

Anche la sanità ricerca 130 figure professionali da inserire in diverse città in questa meravigliosa regione italiana

Il concorso prevede la formazione di 3 diverse graduatorie, con un numero di posti distribuito in base all’area geografica:

  • 45 posti nell’area Giuliano-Isontina (province di Gorizia e Trieste);
  • 55 posti nell’area del Friuli centrale (provincia di Udine);
  • 30 posti nell’area del Friuli occidentale (provincia di Pordenone).

Durante la compilazione della domanda, ciascun candidato dovrà selezionare l’ordine di preferenza, pur consapevole che tale ordine non sarà vincolante per la formazione delle graduatorie.

Andiamo adesso ai requisiti per partecipare alla procedura.

Questi si dividono nei classici generali e specifici. Rientrano tra quelli generali, la maggiore età, il possesso della cittadinanza italiana o europea, l’idoneità alla mansione e il godimento dei diritti civili e politici.

Andando a quelli specifici, si richiede il conseguimento della laurea in infermieristica o del diploma equipollente. Inoltre, è necessaria l’iscrizione al relativo albo professionale all’interno di uno dei Paesi membri dell’Unione Europea.

Presentazione della domanda ed espletamento delle prove

Anche la sanità ricerca 130 figure professionali da inserire in diverse città di questa meravigliosa regione italiana, andiamo ora alla candidatura e alle prove d’esame.

È possibile inviare l’apposita domanda online entro il prossimo 3 febbraio, seguendo le istruzioni riportate nel bando di concorso. In fase di candidatura, bisognerà allegare la copia del documento di identità e del pagamento del contributo di segreteria di euro 10,33. Anche ulteriori titoli valutabili dalla commissione andranno allegati insieme alle predette copie.

Per quanto riguarda le prove d’esame, se l’amministrazione percepirà un numero elevato di domande, potrà decidere di espletare una prova di preselezione.

Seguiranno una prova scritta consistente in un tema o in un quiz e una prova pratica.

Chi supererà brillantemente entrambe, accederà al colloquio orale da svolgersi in un luogo aperto al pubblico.

Per ogni ulteriore dettaglio si rinvia al bando di concorso e si consiglia di monitorare l’apposita pagina online.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te