Ammollato o in padella, dolce e salato ma anche bagnato o col latte, sono tante le ricette economiche che si possono fare per trasformare il pane raffermo in una delizia cotta e mangiata 

A molti è capitato di comprare troppo pane fresco ed avanzarlo. Lo si lascia nel sacchettino e ci si dimentica di averlo lì. Poi, quando ce ne accorgiamo, è diventato troppo duro da mangiare. In tanti, lo trasformano in un semplice pangrattato, che va sempre bene come soluzione.

Eppure, con un po’ di fantasia, il pane raffermo si presta a tante soluzioni in cucina, spesso sorprendenti. Ammollato o in padella, dolce e salato, con il pane avanzato da giorni possiamo davvero tirare fuori ricette appetitose. Che sono anche poco costose, cosa che, in questo periodo, non guasta mai.

Anche noi potremo inventarci ricette da leccarsi i baffi

Ad esempio, potremmo servire una gustosa torta di pane raffermo in padella. Ricetta utile per smaltire altre cose che abbiamo in frigorifero. Per farla, bastano due bicchieri di latte (200 ml), un bicchiere di acqua, 2 uova (meglio se grandi), delle fettine di scamorza o mozzarella. A questi, ovviamente, aggiungiamo il nostro pane raffermo, un pizzico di sale, l’olio per la padella e cubetti di salume che avete avanzato in frigo. Sbattiamo, non molto, le uova e mischiamole con il latte, l’acqua e il sale.

A questo punto dovremo affettare il nostro pane e ammollarlo nel liquido ottenuto. Cerchiamo di strizzare bene ogni fetta immersa. Ora, dobbiamo porre le fette sul fondo della nostra padella, come se la stessimo foderando. Guarniamo con i cubetti di salumi o con fette di cotto e con le fettine di scamorza o mozzarella. Ricopriamo con altre fette di pane trattate allo stesso modo delle prime. Cuociamo con padella coperta a fuoco lento, rigirando la torta a metà cottura (come si fa con la frittata, per capirsi). Serviamola bella calda.

Ammollato o in padella, dolce e salato ma anche bagnato o col latte, sono tante le ricette economiche che si possono fare per trasformare il pane raffermo in una delizia cotta e mangiata

Mai pensato di fare delle lasagne di pane con il minestrone avanzato? Affettiamo una cipolla piccola e rosoliamola nell’olio con uno spicchio d’aglio. Versiamo un litro di passata di pomodoro, saliamo e facciamo cuocere il tutto per circa 20 minuti. Nel frattempo, il minestrone va ridotto come una crema, con il passaverdura, diluendolo con l’acqua, come se fosse quasi un brodo vegetale. Ora, nella nostra pirofila, adagiamo il sugo e sopra ci mettiamo le fette di pane raffermo che avremo bagnato nel minestrone ridotto a brodo. Stendiamo altro pane e sopra ci metteremo della mozzarella col parmigiano. Proseguiamo fino ad esaurire gli ingredienti e inforniamo le nostre lasagne di pane a 180 gradi, per 20 minuti

Col pane raffermo ammollato e bagnato nell’acqua, potremo fare delle gustose polpette di pane. Sbricioliamolo dopo averlo strizzato bene. A questo punto, ci aggiungiamo un uovo, formaggio grattugiato (un cucchiaio ogni 100 g. di pane), aglio e prezzemolo tritati, sale e pepe. Amalgamiamo formando delle polpettine. Friggiamo in olio di arachidi bollente o cuociamo in forno a 180 gradi per circa 15 minuti, con un filo di olio.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te