Altro che sugo, è questa la pasta al pomodoro che piace ai buongustai

Noi italiani siamo famosi per il nostro stile inconfondibile, il nostro gesticolare e certamente il nostro buongusto. Che si tratti di moda o di cibo, il buongusto è italiano per antonomasia. Proprio il cibo, infatti, ci distingue dal resto del Mondo: pizza, focaccia, polenta e soprattutto pasta. Poco importa che sia lunga o corta, la più famosa e amata è senza dubbio la pasta al pomodoro.

Semplice e gustosa, basta comprare il sugo già pronto, cuocere la pasta, versare e mescolare il condimento. In realtà, c’è ancora chi lo prepara in casa per conservarlo durante l’anno, ma solo in pochi si dedicano ormai a questa tradizionale attività.

A parte la classica salsa o sugo che dir si voglia, ci siamo chiesti se esista un altro modo di gustare la pasta al pomodoro? Noi di ProiezionidiBorsa abbiamo un’idea e non vediamo l’ora di condividerla con i nostri Lettori.

Altro che sugo, è questa la pasta al pomodoro che piace ai buongustai

La nostra idea ha origini siciliane e si chiama “picchio pacchio”. La pasta alla picchio pacchio è un piatto della tradizione palermitana, famosa per il suo sapore delicato e la velocità con cui si prepara. Si narra che il nome derivi dal suono del pomodoro nell’olio bollente, ma rimangono ancora dei dubbi su questa leggenda. Pensiamo adesso a cosa ci serve per prepararla e gustarla in questi ultimi giorni di sole.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 grammi di spaghetti di grano duro;
  • ½ kg di pomodori a grappolo molto maturi;
  • 70 grammi di formaggio grattugiato, preferibilmente parmigiano o provola;
  • ½ cipolla;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • olio extravergine, sale, peperoncino q.b.
  • qualche foglia di basilico (a piacimento).

Procedimento

Per prima cosa peliamo accuratamente i pomodori e tagliamoli a piccoli cubetti. Sminuzziamo cipolla e aglio, soffriggiamoli in una padella e, non appena saranno dorati, aggiungiamo i cubetti di pomodoro. Facciamo riscaldare per pochissimi istanti, mescoliamo e spegniamo il fuoco.

Nel frattempo, occupiamoci della pasta, lasciamola cuocere e scoliamola al dente. Uniamola al condimento e aggiungiamo un cucchiaio di formaggio, il basilico e un pizzico di peperoncino. Serviamo e, per chi lo desiderasse, spolveriamo il resto del parmigiano o della provola grattugiata.

In pochi minuti avremo un piatto delizioso e facilissimo, veloce e perché no, anche amico del benessere. Altro che sugo, è questa la pasta al pomodoro che piace ai buongustai e che anche i settentrionali adoreranno, ne siamo certi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te