Altro che spaghetti alle vongole e allo scoglio, ecco una pasta con i gamberi che spopolerà a pranzo e cena

Abbiamo deciso di organizzare prossimamente un pranzo o una cena di pesce con amici o parenti e stiamo scegliendo il menù da presentare. Molte sono le opzioni a nostra disposizione per sbalordire i nostri ospiti tra i quali dei classici intramontabili. Impossibile non citare autentiche delizie come gli spaghetti alle vongole o allo scoglio. Tuttavia nel primo caso non è semplice riuscire a rendere cremoso uno spaghetto alle vongole, specialmente se per molte persone.

Nel secondo, invece, gli ingredienti sono molti e la preparazione potrebbe sottrarci più tempo del dovuto. Grazie alla ricetta che presenteremo in seguito con appena una manciata di ingredienti, purché di buona qualità, realizzeremo velocemente un primo irresistibilmente buono e cremoso.

Classici rivisitati

La ricetta che suggeriamo oggi è una rivisitazione di un grande classico della cucina romana, ovvero la pasta cacio e pepe. Quello che faremo sarà impreziosire questo storico piatto della tradizione, rendendolo un primo piatto di pesce irresistibile.

Gli ingredienti per la ricetta sono:

  • tonnarelli o linguine;
  • pecorino romano;
  • lime;
  • pepe;
  • gamberi freschi.

La preparazione è davvero semplicissima. La prima cosa che dovremo fare sarà quella di pulire i gamberi privandoli di testa e carapace. Al termine di questa operazione ricordiamo di conservare questi preziosissimi scarti alimentari perché valgono un’autentica fortuna in cucina.

In ultimo rimuoveremo anche il piccolo budello nero presente sul dorso del crostaceo che poi butteremo. Una volta puliti i gamberi, tagliamoli a tocchetti per poi condirli con olio e scorza di lime grattugiata.

Altro che spaghetti alle vongole e allo scoglio, ecco una pasta con i gamberi che spopolerà a pranzo e cena

A questo punto non resta che dedicarci alla cottura della pasta. Mentre la pasta cuoce ci dedicheremo alla salsa di condimento che possiamo realizzare in 2 modi. Il primo è quello di grattugiare del pecorino romano, aggiungere del pepe e un mestolo di acqua di cottura per poi frullare con un frullatore a immersione. Altrimenti, molto più semplicemente, quando la pasta sarà cotta sarà sufficiente mantecare con il pecorino e il pepe aggiungendo acqua di cottura.

Quando la pasta sarà ben amalgamata e cremosa trasferiamola nel piatto di portata per poi guarnire con i gamberi. Ultima grattugiata di scorza di lime e siamo pronti per servire questa delizia.

Insomma, altro che spaghetti alle vongole e allo scoglio, serviamo questo originale primo piatto per stupire i nostri invitati.

Lettura consigliata

Non olio burro e grassi ma questo segreto degli chef rende la pasta sempre cremosissima

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te