Altro che ricotta e mozzarella, il formaggio leggero e versatile in cucina che andrebbe consumato regolarmente arriva dall’Islanda

Più di 1000 anni fa i vichinghi lo usavano per ottenere forza e nutrimento, e di questo ci sono testimonianze in tutta la Scandinavia. Attualmente è diventato un simbolo soprattutto islandese; è simile allo yogurt per la consistenza ed è più vicino al formaggio per il metodo di produzione. Lo si trova in tutti i supermercati al naturale, alla frutta e con aromi: è lo skyr.

Perché consumare latticini?

Il consumo regolare del latte e dei suoi derivati sarebbe associato ad una miglior salute delle ossa, alla prevenzione dell’osteoporosi, a una riduzione dell’incidenza di ipertensione, all’aumento delle difese immunitarie e a una migliore digestione, grazie alla presenza di probiotici. Se il consumo di latticini è ben misurato, potrebbe essere salutare e bisognerebbe valutarlo con attenzione solo in soggetti intolleranti al lattosio. In particolare lo skyr ha poche calorie perché naturalmente privo di grassi, è molto digeribile e, come tutti i latticini, è un’ottima fonte di calcio e di proteine.

Altro che ricotta e mozzarella, il formaggio leggero e versatile in cucina che andrebbe consumato regolarmente arriva dall’Islanda

Lo skyr è buonissimo al naturale, è denso e cremoso e ha un gusto di latte fresco leggermente acido. Gli islandesi lo mangiano a colazione o come dessert, aggiungono zucchero o miele o lo diluiscono con un po’ di latte fresco o di panna. Altro che ricotta e mozzarella, il formaggio leggero e versatile in cucina che andrebbe consumato regolarmente arriva dall’Islanda.

Questo formaggio, così leggero, è molto versatile in cucina. Per una colazione super nutriente può essere consumato aggiungendo muesli, pezzi di frutta fresca (in particolare fragole e frutti di bosco), ma anche uvetta, nocciole, noci o mandorle. In questo modo è perfetto anche come snack post allenamento per lo sportivo.

Può essere utilizzato per preparare dolci, in particolar modo cheesecake, e come base per la preparazione di frullati. Un dessert proteico, ad esempio, si può fare frullando 40 gr di fiocchi d’avena, 40 gr di mandorle, una banana matura e due cucchiaini di cannella. Con questa pasta si fodera la base di una ciotola, da riporre in frigo per 30 minuti. Nel frattempo si mescolano un vasetto di skyr con 2 cucchiai di chia, che saranno poi versati sulla base raffreddata.

I più avventurosi possono utilizzare il formaggio come base per creme e salse. Miscelando un paio di cucchiai di skyr con senape, qualche goccia di limone, sale e pepe si ottiene una squisita cremina per accompagnare pollo, tacchino, tonno, orata e salmone. Si può usare anche come condimento cremoso per le insalate, mescolandolo con aceto, erba cipollina, sale e, se gradito, aglio in polvere.

Lo skyr è un alimento che coniuga benissimo tradizione, genuinità ed esigenze della dieta moderna.

Approfondimento

Yogurt scaduto che non si può mangiare ma riutilizzare in questi modi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te