Altro che pasta sfoglia e brisé, con questa base per torte salate realizzeremo uno strudel primavera da acquolina in bocca

La pasta matta è una pasta povera che fa dimenticare la classica sfoglia con il burro. È una base molto semplice con l’aggiunta di olio e vino la consistenza croccante è assicurata. Questa base è ottima per torte salate e non necessita neppure di lievitazione. Economica, semplice, veloce e gustosa ecco la ricetta dello strudel primaverile che conquisterà tutti per il pranzo della domenica.

Altro che pasta sfoglia e brisé, con questa base per torte salate realizzeremo uno strudel primavera da acquolina in bocca

Ingredienti:

  • 400 grammi di farina 00;
  • 200 grammi di vino bianco;
  • 30 grammi di olio Evo;
  • sale fino 10 grammi.

Procedimento:

Mettiamo quindi in una terrina la farina, il sale e il vino. Impastiamo con una forchetta e aggiungiamo l’olio Evo a filo. Ora impastiamo sino ad ottenere un composto morbido. Facciamone un panetto e mettiamolo in frigorifero. Nel frattempo ci dedicheremo al ripieno.

Ingredienti per il ripieno:

  • una scatola di carotine baby;
  • una scatola di piselli finissimi;
  • circa una scatola di fagiolini;
  • un uovo;
  • 100 grammi di cubetti di prosciutto cotto;
  • due cucchiai di grana grattugiato;
  • alcuni cubetti di formaggio filante.

Procedimento:

Riduciamo a cubetti le verdurine primavera. È molto pratico, ad esempio cercare al supermercato le verdure sminuzzate per insalata russa. Esistono, infatti, dei preparati con piselli, carote baby e patate a dadini già pronti. Ovviamente le verdure in scatola sono già pronte mentre le verdure surgelate andranno dapprima sbollentate.

Sbattiamo l’uovo in una ciotola e uniamo il grana e le verdurine primavera.

Estraiamo nel frattempo la pasta dal frigorifero e la stendiamo sottile sopra ad un disco di carta forno. Raggiungiamo lo spessore di circa un centimetro, ricordando che la pasta matta sarà più croccante della sfoglia. Quindi più sarà sottile più sarà croccante. Ritagliamone un disco. Mettiamo il disco in una teglia. Ora, dunque, disponiamo il nostro ripieno per il senso della lunghezza e aggiungiamo dei cubetti di pasta filante. Richiudiamo al centro i due lembi. Se vogliamo che lo strudel assuma un aspetto più elegante spennelliamo la superficie con un tuorlo d’uovo sbattuto. Inforniamo a 180 ° per 20 minuti ma controlliamo quanto croccante desideriamo sia il nostro strudel primavera.

L’abbinamento

Serviamo quindi lo strudel salato accompagnato da un fresco Vermentino di Gallura oppure un Muller Thurgau. La primavera è iniziata e quindi ritornano i grandi bianchi freschi e da aperitivo.

Altro che pasta sfoglia e brisé, con questa ricetta faremo furore in pochissimo tempo e con il minimo sforzo.

Lettura consigliata

Profumato, cremoso e aromatico ecco un tiramisù senza caffè e cioccolato ma con un ingrediente segreto per un dolce originale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te