Altro che orecchiette, ecco il vero piatto povero con le cime di rapa

La cima di rapa è un ortaggio tipico dell’autunno, coltivato nel Lazio e in alcune regioni del Sud Italia, soprattutto in Puglia.
Grazie all’elevata quantità di acqua e al buon rapporto tra sodio e potassio, è considerato un alimento diuretico. Inoltre, come riportano vari studi, è un ortaggio che contiene pochissime calorie (28 ogni 100 grammi) e quindi potrebbe essere adatto per diete ipocaloriche.

Oltre a questo, la cima di rapa è un’ottima fonte di sali minerali e vitamine.
Fra queste ultime vi è la vitamina C, che possiede proprietà antiossidanti ed aiuterebbe a potenziare il sistema immunitario.
Poi vi sono le vitamine A e B9, che sarebbero fondamentali rispettivamente per le ossa e per l’apparato cardiovascolare.

Comunque, essendo un alimento nutriente e di facile coltivazione, è da sempre considerato un ingrediente fondamentale dei piatti poveri della tradizione rurale.

Altro che orecchiette, ecco il vero piatto povero con le cime di rapa

Ingredienti:

  • 300 grammi di pane raffermo con la crosta;
  • 600 grammi di cime di rapa;
  • mezzo chilo di patate;
  • 250 grammi di pomodori.

La ricetta che stiamo per presentare è il pancotto del Gargano, un piatto caldo davvero molto umile e facile da preparare.

Procedimento

Iniziamo la nostra preparazione, pulendo accuratamente le nostre cime di rapa. Il processo potrebbe richiedere un po’ di tempo, perché andranno tolte le foglie ammaccate ed i gambi più duri. Una volta finito, possiamo tagliarle grossolanamente e lavarle sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali residui.

A questo punto, peliamo le patate e tagliamole in quattro parti. Poi, inseriamole in una pentola abbastanza profonda, dove abbiamo già fatto soffriggere uno spicchio d’aglio con l’olio EVO.
Dopo un paio di minuti, aggiungiamo i nostri pomodori precedentemente lavati e tagliati a pezzi.

Dopo aver dato una bella mescolata agli ingredienti, aggiungiamo anche le cime di rapa. Ora, non ci resta che inserire anche i pezzi di pane raffermo spezzettato a mano, e coprire tutti gli ingredienti con l’acqua. Aggiungiamo il sale, copriamo la pentola e lasciamo cuocere a fiamma moderata per 45 minuti, mescolando ogni tanto.

Trascorso il tempo necessario, togliamo il coperchio e lasciamo cuocere per un altro quarto d’ora a fiamma più vivace. In questo modo, il brodino si asciugherà diventando più denso e cremoso.
Quindi, altro che orecchiette, ecco il vero piatto povero con le cime di rapa.
Per concludere, possiamo servire aggiungendo una spolverata di pepe ed un po’ di formaggio grattugiato.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te