Altro che lavatrice la causa di bollette salatissime sarebbe questo piccolo e insospettabile elettrodomestico nel nostro bagno

Le bollette sono sempre salatissime? I consumi sempre troppo alti?

La responsabilità è quasi sempre legata ad un eccessivo uso e abuso di alcuni elettrodomestici che abbiamo in casa. I consumi variano a seconda degli elettrodomestici scelti e dall’uso che se ne fa. Infatti, non tutti gli elettrodomestici sono uguali e non tutti impattano così negativamente sul bilancio energetico. Tuttavia alcuni piccoli ma inaspettati aggeggi sono dei veri e propri divoratori di energia.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Ma quali sono gli elettrodomestici che consumerebbero di più?

Sul podio dei consumi elettrici ritroviamo la lavatrice, infatti molti ignorano che la causa di bollette costose e salate sono questi comunissimi e banalissimi errori con la lavatrice e il bucato. Inoltre sta perdendo soldi chi utilizza lavatrice, forno e phon in questo modo e 3 semplici trucchetti per evitare sprechi e risparmiare in bolletta .

Altro che lavatrice la causa di bollette salatissime sarebbe questo piccolo e insospettabile elettrodomestico nel nostro bagno

I veri divoratori di energia sono in realtà quei piccoli elettrodomestici che utilizziamo più raramente, ma in maniera sconsiderata. Un esempio il phon per capelli.

Quando parliamo di elettrodomestici di piccole dimensioni che divorano energia, non possiamo dimenticarci di un piccolo apparentemente alleato del nostro benessere, il caldobagno. Un elettrodomestico che invece picchia duro in bolletta.

Una coccola calda che picchia duro in bolletta

Un oggetto indispensabile soprattutto nelle fredde mattinate invernali per dare subito calore al nostro bagno e rendere meno traumatici i nostri risvegli. Non a caso amatissimo da tutti in quanto in grado di regalarci una piacevole coccola calda in poco più di qualche secondo.

I suoi consumi variano in base a diversi fattori, la grandezza e l’arredo della stanza, le tariffe elettriche, le temperature esterne. Per calcolarne i consumi basterà guardare sul retro dell’etichetta e stimare un calcolo approssimativo.

Tuttavia possiamo già dire con certezza che a parità di calore emanato il suo consumo è molto elevato. Ideale da utilizzare esclusivamente nei momenti di necessità e per riscaldare ambienti non eccessivamente grandi.

Ma quanto costa un caldobagno?

I prezzi di questo elettrodomestico sono bassi, si aggirano attorno ai 40 euro, ma anche qualcosina in meno. Tuttavia il vero costo lo si potrà poi riscontrare in bolletta. Se proprio è impossibile farne a meno, allora durante l’acquisto bisognerà fare attenzione alla capacità nominale di riscaldamento e alla potenza dissipata. Dati che possiamo ritrovare sul retro dell’etichetta e che ci permetteranno di stimare un approssimativo consumo. Questo ci permetterà di scegliere quello meno dispendioso.

Come fare a risparmiare

Partendo dal presupposto che sarebbe impossibile rinunciare agli elettrodomestici, l’unico modo che si ha realmente per riuscire a tenere sotto controllo le bollette e i consumi è ridurne gli usi. Diminuire i consumi, ed utilizzare in modo intelligente e coscienzioso le apparecchiature elettriche ci farà ottenere un grande risparmio e ci eviterà di pagare bollette salatissime.

Dunque, altro che lavatrice la causa di bollette salatissime sarebbe questo piccolo e insospettabile elettrodomestico nel nostro bagno.

Consigliati per te