Altro che lavatrice e asciugacapelli, il responsabile del salasso della bolletta potrebbe essere questo insospettabile elettrodomestico

Quante volte siamo stati estremamente attenti ai consumi eppure, ciononostante, ci siamo ritrovati a dover fronteggiare un salasso sulla bolletta. Abbiamo spento tutti i dispositivi in stand by, abbiamo azionato la lavatrice a pieno carico e quindi non ci spieghiamo dove sia lo spreco. In realtà il responsabile potrebbe essere un elettrodomestico che tutti possediamo: il frigorifero.

Altro che lavatrice e asciugacapelli, il responsabile del salasso della bolletta potrebbe essere questo insospettabile elettrodomestico

Un’adeguata manutenzione del frigorifero è essenziale per il corretto funzionamento di questo irrinunciabile elettrodomestico. Siamo però abituati a tenere pulito l’interno del frigorifero. Per svolgere questa operazione ci può essere d’aiuto questo articolo.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Dobbiamo però pensare che il frigorifero è composto da una parte importantissima che spesso non è visibile soprattutto se incassato. Nella parte inferiore o sul retro si trova infatti il motore ed in particolare la serpentina. Quest’ultima è un elemento fondamentale per lo scambio di calore e pertanto del funzionamento del frigorifero. Se questa componente è impolverata o sporca, il raffreddamento sarà più difficoltoso e meno efficiente. Di conseguenza una serpentina sporca potrebbe contribuire a un serio aumento dei consumi.

Medesimo problema potrebbe porsi per una guarnizione sporca. Se non si chiude correttamente la porta del frigorifero richiederà maggiore elettricità.

Come pulire la serpentina

Per prima cosa occorre staccare l’interruttore generale dell’abitazione e anche la presa elettrica del frigorifero. Non basta spegnere l’elettrodomestico con la rotella. Dobbiamo agire in massima sicurezza perché avremo a che fare con zone dove transita la corrente elettrica. Va quindi presa ogni precauzione per salvaguardare la nostra incolumità. Una volta che ci siamo assicurati che sia tutto spento, possiamo iniziare le operazioni di pulizia. Prendiamo l’aspirapolvere ed iniziamo a passarla lungo tutto il percorso ad anse della serpentina.

Se ci fossero dei punti che non riusciamo a raggiungere con l’aspirapolvere, potremo usare l’aria compressa che utilizziamo per pulire il computer. Potrebbe però capitare che non si tratti solo di polvere ma di sporco incrostato. In cucina, si sa, può capitare! In questo caso dovremo usare uno sgrassatore professionale per elettrodomestici che troviamo nei negozi di fai da te. Solitamente viene collocato negli scaffali degli oli lubrificanti. Lo sporco si scioglierà in un istante e non ci resterà che rimuoverlo con della carta asciugamani, procedendo sempre con delicatezza. Lasciamo asciugare completamente e riavviamo il frigorifero.

Con la serpentina pulita migliorerà l’efficienza nella refrigerazione, evitando anche pericolosi fenomeni di surriscaldamento.

Come occuparsi delle guarnizioni

Un’altra importante fonte di dispersione dei consumi potrebbe essere una guarnizione logora o sporca che non permette al frigorifero di chiudersi correttamente. In questo caso dovremo munirci di un cotton fioc e di una soluzione di aceto e bicarbonato. Leviamo sempre la presa elettrica per sicurezza. Scioglieremo in un quarto di litro di aceto, due cucchiai di bicarbonato. A questo punto immergeremo la parte di ovatta del pulisci orecchie nella soluzione e lo passeremo in tutte le fessure della guarnizione.

Altro che lavatrice e asciugacapelli, il responsabile del salasso della bolletta potrebbe essere questo insospettabile elettrodomestico: ecco come rendere efficiente il frigorifero.

Approfondimento

Bastano solo due ingredienti naturali per pulire le antine della cucina in un batter d’occhio

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te