Altro che cena in ristorante quando possiamo cucinare questa ricetta golosa e saporita comodamente dentro casa

Siamo ormai nel pieno dell’inverno e il freddo si fa davvero sentire. Proprio per questo, abbiamo bisogno di pasti caldi e sostanziosi. Quale, allora, miglior ricetta se non quella del risotto con salsiccia e cavolo nero? Un primo cremoso e delicato facile da cucinare. Dunque, altro che cena in ristorante quando possiamo cucinare questa ricetta golosa e saporita comodamente dentro casa.

Gli ingredienti per un buonissimo risotto

  • 320 gr di riso Carnaroli;
  • 200 gr di salsicce;
  • 300 gr di cavolo nero;
  • cipolla bianca;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 1 carota;
  • 20 gr di parmigiano grattugiato;
  • 10 cl di vino bianco secco;
  • mezzo litro di brodo vegetale;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • sale e pepe.

Altro che cena in ristorante quando possiamo cucinare questa ricetta golosa e saporita comodamente dentro casa

Per iniziare prendiamo il brodo vegetale e mettiamolo dentro un pentolino sul fuoco fino a portarlo a leggero bollore.

Prendiamo poi il cavolo nero ed eliminiamone le parti dure e esterne. Laviamolo per bene e tagliamolo poi grossolanamente in pezzi non più grandi di 2 cm di dimensione.

Prendiamo anche la carota, la cipolla e l’aglio, puliamole e laviamole per bene eliminandone anche la buccia. Una volta fatto questo, tritiamo finemente e mettiamo il tutto in un tegame con un filo d’olio a soffriggere per circa 5 minuti.

Dopo i primi 5 minuti, uniamo la parte interna della salsiccia spezzettata dopo aver tolto il budello. Alziamo quindi il fuoco e facciamola rosolare in modo omogeneo per almeno un paio di minuti. Durante l’ultimo minuto di rosolatura alziamo ancora più la fiamma, aggiungiamo il vino e facciamolo sfumare mescolando per bene.

A questo punto uniamo anche il cavolo nero, una mestolata di brodo ancora caldo e lasciamolo a cuocere per 5 minuti a fiamma media.

Una volta che il cavolo si sarà ammorbidito a dovere, aggiungiamo il riso e proseguiamo la cottura per circa un quarto d’ora. Aggiungiamo almeno due mestoli di brodo alla volta man mano che questo si asciuga e cerchiamo di mescolare il meno possibile.

Per finire, spegniamo il fuoco lasciando il riso ancora morbido e mantechiamo con il parmigiano, il sale ed un pizzico di pepe. Lasciamo a riposare per almeno 2 minuti e serviamo ancora caldo.

Approfondimento

Altro che carbonara e amatriciana, cuciniamo invece questo primo goloso davvero strabiliante per la sua bontà

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te