Altro che bicarbonato e aceto, l’insospettabile anticalcare è un ortaggio che farà brillare la rubinetteria e non è il pomodoro

La pulizia della casa è un momento importante della giornata. Oltre alla polvere che si accumula un po’ ovunque, c’è anche il bagno che richiede attenzione. Uno dei problemi più grossi è proprio l’eliminazione del calcare con le sue macchie antiestetiche. A questo scopo altro che bicarbonato e aceto, l’insospettabile anticalcare è un ortaggio che farà brillare la rubinetteria e non è il pomodoro.

Quando sui rubinetti di casa notiamo macchioline biancastre possiamo sospettare che dipendano dal calcare. L’acqua si asciuga e deposita il suo contenuto sulle superfici. Sui sanitari si notano di meno perché di colore bianco, ma quando il sedimento è da molto tempo cominciano a cambiare in giallo. È il cruccio delle casalinghe che devono rimuovere questo sporco ostinato.

Metodi naturali

Alcune volte è veramente duro il lavoro soprattutto se sono incrostazioni di un certo tempo. Tuttavia, il modo più semplice almeno per le superfici, sarebbe di asciugarle ogni volta che si usano. Si previene così la formazione del calcare.

Nel caso il calcare si sia depositato con macchie biancastre, possiamo utilizzare qualche espediente naturale. Gli anticalcari più conosciuti sono l’aceto di vino, il bicarbonato, l’acido citrico e degli alimenti acidi come limoni e arance.

Tra gli ortaggi della stagione estiva ne troviamo uno poco noto ma efficace ingrediente per rimuovere le macchie di calcare.

Altro che bicarbonato e aceto, l’insospettabile anticalcare è un ortaggio che farà brillare la rubinetteria e non è il pomodoro

Se in cucina si preparare una parmigiana di melanzane possiamo recuperarne i torsoli. Mentre le melanzane sono allo spurgo per eliminarne l’amaro, potremmo impiegare gli scarti in modo utile. Possiamo passare i torsoli dalla forma rotonda e nella parte tagliata, sulla rubinetteria.

La melanzana è un cibo acido, come i pomodori per cui potrebbe funzionare per eliminare tracce di calcare che sono sedimenti alcalini. Il calcare si forma quando calcio e magnesio si legano insieme formando una roccia abbastanza dura. La melanzana contiene acido ossalico che cattura il calcio e in teoria previene la formazione di calcare.

Una volta strofinata, si lascia agire per un minuto e poi si elimina con un panno inumidito con acqua tiepida. L’acqua va poi asciugata affinché non restino tracce sulle parti trattate. Risciacquare è importante perché la melanzana rilascia un colore brunastro se non viene eliminato. Ma i rubinetti brilleranno veramente.

La melanzana contiene una sostanza detta solanina che non va ingerita. Per ogni precauzione meglio utilizzare dei guanti per proteggere le mani. Si consiglia di utilizzare la melanzana solo come rimedio saltuario.

Approfondimento

Come eliminare bene e in modo rapido e senza veleni il calcare da doccia, rubinetti e lavatrice

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te