Alcuni li assumono al posto dei farmaci ma potrebbero avere conseguenze molto serie

Si sa che avere una dieta sana ed equilibrata è una cosa importante. Bisognerebbe evitare i cibi malsani e prediligere invece quelli che fanno bene alla salute. Inoltre, sarebbe importante avere un’alimentazione varia, che fornisca tutti i nutrienti necessari per il buon funzionamento dell’organismo.

Non dimentichiamo, però, che una cosa è la dieta ed un’altra sono le cure per una malattia. Troppo spesso, infatti, c’è chi ritiene di curare malattie e addirittura di sostituire farmaci tramite l’assunzione di determinati nutrienti.

Questo è un comportamento che potrebbe portare effetti indesiderati. In particolare, oggi ci concentriamo su alcuni prodotti in particolare, che secondo gli esperti non hanno affatto effetti miracolosi. Come vedremo, alcuni li assumono al posto dei farmaci ma potrebbero avere conseguenze molto serie.

Ecco di che cosa si tratta

Oggi approfondiamo il tema degli integratori alimentari. Come ci ricorda l’Istituto Superiore di Sanità, essi sono dei prodotti che servono a integrare la dieta e che forniscono sostanze nutritive concentrate. Essi possono in particolare fornire una dose elevata di vitamine e minerali.

Questo tipo di prodotto è generalmente venduto in compresse, o bustine, oppure a volte in capsule. In generale, verrebbero usati per migliorare la salute, garantendo dei nutrienti di cui potremmo essere carenti.

Gli integratori alimentari sono normati dal Ministero della Salute e infatti quando si decide di metterne in vendita uno bisogna notificare il Ministero. Esso valuterà la conformità del prodotto alla normativa. Il Ministero, inoltre, ha emesso delle linee guida che definiscono i vincoli a cui gli integratori devono sottostare. A questo proposito, ad esempio, l’ISS ci ricorda che gli integratori di vitamine e di sali minerali hanno un tetto massimo di apporto che possono garantire.

Alcuni li assumono al posto dei farmaci ma potrebbero avere conseguenze molto serie

Ovviamente, per poter essere commercializzati, questi prodotti devono superare alcuni test, in particolare devono dimostrare di essere sicuri. Gli integratori sono considerati prodotti alimentari, quindi è fondamentale sapere che non possono affatto vantare proprietà terapeutiche oppure di prevenzione di malattie. Questo è un punto fondamentale, perché è sbagliato poter pensare che questi prodotti sostituiscano una cura farmacologica.

Se infatti si soffre di una patologia, è il medico che decide quale cura bisogna seguire e quali farmaci è necessario assumere. Decidere autonomamente di assumere integratori alimentari come una cura è un comportamento che potrebbe essere inefficace, e in alcuni casi pericoloso.

Chi vuole approfondire il tema della dieta e dei suoi effetti sulla salute potrebbe leggere questo articolo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te