Alcuni consigli per rendere una casa accogliente per l’arrivo di un gatto

In tante famiglie italiane si trova un animale domestico, soprattutto cani e gatti.

Il gatto conquista per l’eleganza, l’indipendenza, l’intelligenza e la furbizia. Questo piccolo felino sa essere anche molto affettuoso e giocherellone.

L’uomo utilizza da millenni gli animali per nutrirsi, per vestirsi, per i lavori nei campi. Alcuni li ha trattati in modo speciale, come il gatto domestico. Questo felino ha origini africane. Nell’antico Egitto gli uomini trattarono i gatti in modo speciale fino a divinizzarli. Furono i Greci a portarlo via e a cominciare a venderlo e a diffonderlo in altri territori. Ciò che interessava a quel popolo era la sua utilità nel cacciare i topi. Pian piano gli uomini subirono il fascino di questo felino e lo tennero in casa anche per una questione affettiva.

L’incontro con il gatto può essere casuale o meno. Ancora in tante zone vivono liberi, mentre nei centri abitati stanno prendendo sempre più piede le colonie feline e i rifugi. Questi posti sono molto importanti, i volontari accolgono e si prendono cura degli animali in cerca di adozione.

Alcuni consigli per rendere una casa accogliente per l’arrivo di un gatto

Un gatto ha bisogno di un ambiente confortevole e sicuro. Di solito arrediamo gli appartamenti pensando al nostro comfort e bisogna adattarli per la presenza di un animale. Ecco, quindi, alcuni consigli per rendere una casa accogliente per l’arrivo di un gatto. Innanzitutto, bisogna procurarsi una lettiera e una sabbietta non troppo fine e nemmeno grossa. In commercio se ne trovano di diversi tipi, come le agglomeranti, le assorbenti e le biodegradabili. Utili i telini impermeabili da posizionare alla base della cassetta.

Le ciotole per il cibo e l’acqua devono essere posizionate lontano dalla loro toilette.

I gatti bevono poco e preferiscono i rivoli per il senso di freschezza e pulizia. In commercio esistono tante fontanelle elettriche che invogliano i nostri amici a bere.

Per quanto riguarda la loro cuccia, anche in questo campo troviamo diverse soluzioni, dalla semplice cesta a dei miniletti, alle casette a due piani. Il comfort aumenta con un bel cuscino morbido e un plaid d’inverno.

Per le loro unghie, un bel ramo trovato durante una passeggiata è l’ideale, ma si può sostituire con tiragraffi adatti.

Piccoli ma importanti consigli

All’inizio si può usare un disabituante per evitare che il micino faccia i suoi bisogni fuori dalla cassetta. Il gatto è un animale molto intelligente, in poco tempo imparerà come comportarsi in casa.

Importantissima è l’attenzione a balconi e finestre, specialmente se abitiamo ai piani alti di un edificio. Ci vengono in soccorso reti e zanzariere, che permetteranno al nostro gatto di sbirciare fuori in sicurezza.

L’uso di guanti in silicone o di spazzole aiuterà i nostri amici a liberarsi del pelo supefluo più facilmente.

Bisogna, infine, fare attenzione ai cavi o alle piante d’appartamento. I cavi possono essere nascosti con canaline o altro e le piante protette da retine apposite.

Ricordiamo, infine, di effettuare visite periodiche dal veterinario.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te