Alcune app su molti smartphone potrebbero improvvisamente smettere di funzionare nel 2022 ma non per il motivo che tutti pensano

Chiunque utilizzi uno smartphone Android deve necessariamente utilizzare uno strumento chiamato Play Store. Come molti sanno, da questa piattaforma si possono scaricare tutte le principali applicazioni. Esse servono per utilizzare ogni giorno e al meglio il proprio telefono cellulare. Da WhatsApp a Facebook a Instagram, sono tantissime le app disponibili in download. Spesso si tratta di frivolezze come giochi e simili, ma in molti altri casi sono anche programmi necessari per lavorare. Ecco, ad esempio, quali sono le migliori app da scaricare per avere più servizi.

Ebbene, come spesso succede, Google sta introducendo novità sulle sue piattaforme soprattutto per alcune app su molti smartphone. L’intenzione è quella di bloccare il download di alcune applicazioni. Si tratta di pericolosi virus? Oppure sono programmi sviluppati male che possono provocare danni agli smartphone dove vengono installati? Niente di tutto questo: la ragione è molto più semplice e anche molto più utile.

Alcune app su molti smartphone potrebbero improvvisamente smettere di funzionare nel 2022 ma non per il motivo che tutti pensano

La verità è che Google ha deciso di aggiornare in maniera importante la sua piattaforma Play Store. Ciò vuol dire che molte applicazioni che adesso sono ancora disponibili per il download verranno eliminate dall’elenco. La ragione sarebbe da ricercare in una incompatibilità tra queste applicazioni e i sistemi operativi più aggiornati e moderni. In sostanza, quando un’app è “stagnante”, senza cioè ricevere aggiornamenti da tanto tempo, potrebbe andare a creare problemi sui dispositivi più recenti.

Android, infatti, continua a sviluppare novità e sistemi sempre più aggiornati per garantire maggiore sicurezza e facilità di utilizzo per i suoi utenti. Per consentire questa grande capacità di adattamento, anche le applicazioni devono rispettare determinati standard. Se gli sviluppatori di applicazioni non si conformano alle richieste dell’azienda di Mountain View, rischiano di vedere la propria app cancellata dal Play Store. Per essere più precisi, non si tratta proprio di una cancellazione: Google semplicemente oscurerà le applicazioni che non ricevono aggiornamenti da troppo tempo. Anche qualora si dovesse riuscire a trovare l’applicazione cercata tramite un link esterno, ad esempio, nel corso del 2022 l’azienda bloccherà progressivamente la possibilità di scaricarla.

Gli sviluppatori hanno tempo fino a novembre 2022 per aggiornare le proprie applicazioni e conformarsi agli standard richiesti da Google. Intanto, gli utenti farebbero bene a fare una cernita delle applicazioni installate e a trovare delle alternative per quelle troppo vecchie.

Approfondimento

Le migliori app ed estensioni che renderanno la scuola facilissima e piacevole per tutti gli studenti

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te