Al via una nuova dotazione di 4 milioni di euro per le imprese che investono nei marchi

Dal 30 settembre è al via una nuova dotazione di 4 milioni di euro per le imprese che investono nei marchi.

Il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) Direzione generale Tutela della Proprietà Industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, ha adottato il decreto di riapertura del 29 luglio 2020. I nuovi termini si riferiscono al bando “Marchi+3”, in precedenza chiuso per esaurimento delle risorse finanziarie. Per cui il bando “Marchi+3” sarà di nuovo operativo a partire dalle ore 9:00 del 30 settembre 2020. Data a partire dalla quale sarà dunque nuovamente possibile presentare le nuove domande. Vediamo dunque cosa significa che è al via una nuova dotazione di 4 milioni di euro per le imprese che investono nei marchi.

Il focus

Tale programma di agevolazioni si rivolge alle imprese che intendono investire nella registrazione di marchi dell’unione europea e internazionali. In un mondo sempre più competitivo, le imprese non possono farsi trovare impreparate. E la politica dei segni distintivi, al cui interno si annoverano anche i marchi, è una delle marce da ingranare. Non solo per contraddistinguere efficacemente la propria linea di produzione, ma anche per avere le giuste leve da azionare in caso di contraffazione e concorrenza sleale. Ed è proprio questo che intende fare il bando “Marchi+3” tramite le agevolazioni.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le agevolazioni

Le misure di agevolazione sono, sostanzialmente, due. Vale a dire quelle volte a:

a) registrare marchi dell’Unione Europea presso l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale;

b) registrare marchi internazionali presso l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI).

Per entrambe le misure, l’agevolazione riguarda le spese per l’acquisto di servizi specialistici. Saranno ammessi a contributo però soltanto i servizi erogati da consulenti iscritti all’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale, Avvocati o centri PAT LIB.

Indicazioni procedurali

Si ritiene, pertanto, opportuno fornire alle imprese interessate le indicazioni di seguito riportate. Questo al fine di rendere operative le disposizioni previste dal predetto Bando a seguito della nuova dotazione finanziaria:

a) per le domande presentate, a valere sul Bando «Marchi+3», già assegnatarie di un numero di protocollo, ma che non avevano trovato copertura finanziaria, avverrà quanto segue. Verrà cioè immediatamente avviata l’attività istruttoria da parte del soggetto incaricato;

b) ai fini della corrispondenza e dell’invio della documentazione resta sempre valida la seguente casella PEC: marchipiu3@legalmail.it;

c) il form on line per la presentazione delle nuove domande sarà disponibile sul sito marchipiu3.it.

Attenzione però perché l’attivazione sarà a partire dalle ore 9:00 del 30 settembre 2020 e non prima. Per di più, la procedura resterà attiva fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Bridge Asset
Bridge Asset
Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.