Al raggiungimento dell’obiettivo rialzista le azioni PLC invertono al ribasso. Fin dove si potrebbero spingere?

Visto l’attuale contesto mondiale, PLC potrebbe essere un ottimo investimento di prospettiva di lungo periodo. Trattasi, infatti, di un’azienda italiana che opera principalmente nel settore dell’energia. La Società è attiva nello sviluppo e nella gestione di tecnologie per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Incominciamo col notare che negli ultimi tre anni il titolo ha sempre fatto meglio sia del settore di riferimento che del mercato italiano. Inoltre, il suo comportamento segue abbastanza bene le proiezioni che di volta in volta si alternano sul grafico.

Ecco, quindi, che al raggiungimento dell’obiettivo rialzista, previsto qualche mese prima, le azioni PLC invertono al ribasso. Come si vede dal grafico, infatti, il raggiungimento del III obiettivo di prezzo in area 2,62 euro ha determinato un brusco ritracciamento tuttora in corso. La tendenza attualmente in corso è così ribassista (linea tratteggiata) e punta agli obiettivi indicati in figura. In questa fase l’obiettivo più probabile si potrebbe collocare in area 1,88 euro. La mancata tenuta di questo livello, poi, potrebbe favorire un’ulteriore discesa in area 1,07 euro.

Considerazioni sul titolo PLC

L’azienda PLC è attiva nello sviluppo e nella gestione di tecnologie per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Il suo business, quindi, dovrebbe trarre vantaggio dall’attuale situazione a livello mondiale che spinge verso una minore dipendenza dalle fonti non rinnovabili. Basti pensare a tutte le leggi che gli Stati Europei stanno emanando per rendere il Vecchio Continente indipendente energeticamente. Da questo punto di vista, quindi, potrebbe essere un titolo interessante.

C’è, però, un aspetto che non va sottovalutato. Il controvalore giornaliero medio degli scambi è di circa 60.000 euro. Si comprende, quindi, come bisogna porre la massima attenzione visto che con piccoli capitali si può intervenire pesantemente sull’andamento del titolo. Anche perché, come capitato qualche settimana fa, l’aumento di volumi corrisponde a un forte aumento della volatilità. Nel corso della settimana del 2 maggio, infatti, i volumi sono decuplicati e il titolo PLC ha fatto un’escursione minimo massimo di circa il 50%.

Non deve sorprendere, quindi, che negli ultimi 3 mesi il titolo PLC è stato più volatile del 90% dei titoli italiani muovendosi del +/-10% settimanalmente.

Al raggiungimento dell’obiettivo rialzista le azioni PLC invertono al ribasso. : le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo PLC (MILPLC) ha chiuso la seduta del 18 maggio a quota 2,10 euro, invariato rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

plc

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te