Al posto della solita carbonara con i carciofi proviamo questo incredibile abbinamento con i calamari

Mostro sacro intoccabile della cucina italiana, la carbonara prevede ingredienti e preparazioni che non possono essere in alcun modo sostituite. Al più, possono essere tollerate delle varianti, aggiungendo qualche ingrediente in più. Tra le pochissime aggiunte ammesse nella ricetta, ad esempio, ci sono i carciofi. Questo delizioso ortaggio si sposa perfettamente con il gusto sapido e avvolgente di uova e guanciale, ma oggi proporremo un abbinamento diverso.

Infatti, al posto della solita carbonara, uniremo i carciofi ad un delizioso prodotto del mare, ovvero i calamari. Per qualcuno potrebbe suonare strano come abbinamento ma al primo assaggio ogni dubbio sarà fugato.

Ricetta semplicissima

Gli ingredienti per la preparazione sono pochi, così come i passaggi per realizzarla.

Le uniche difficoltà che potremmo incontrare riguardano la pulizia di carciofi e calamari.

Per quanto riguarda i carciofi questi dovranno essere mondati delle foglie esterne con cura e non temendo gli scarti. Infatti dovremo rimuovere le foglie fin quando alla loro base il colore sarà tendente al bianco o al verde molto chiaro. Arrivati a questo punto, taglieremo la cima e il gambo lasciandone solo un paio di centimetri attaccati. ricordiamo durante queste fasi di avere vicino una bacinella con acqua e limone nel quale metteremo a bagno i carciofi.

Puliti i carciofi potremo dedicarci alla pulizia dei calamari che dovranno essere privati della cartilagine interna, e della pelle.

Tuttavia, se le operazioni di pulizia del pesce risultassero complesse possiamo far svolgere questa operazione in pescheria.

Al posto della solita carbonara con i carciofi proviamo questo incredibile abbinamento con i calamari

Una volta svolte le operazioni di pulizia di verdure e pesce possiamo dedicarci alla preparazione vera e propria.

Partiremo affettando finemente i carciofi nel senso della lunghezza per poi metterli a cuocere in padella con olio, aglio, peperoncino prezzemolo e menta. Lasciamo che i carciofi cuociano per circa 10 minuti, fin quando non saranno più teneri. Nel frattempo, taglieremo a strisce la testa del calamaro per poi buttarli in padella assieme ai carciofi. Alziamo la fiamma al massimo e dopo aver scottato i calamari sfumiamo con del vino bianco.

Mentre il sugo finisce di cuocere mettiamo a cuocere della pasta che termineremo di cuocere direttamente nella padella. Quando la pasta sarà cotta mantenchiamo con dell’olio d’oliva, ulteriore prezzemolo e menta, ed una manciata di pinoli.

Lettura consigliata

Né alla romana né alla giudia ma così i carciofi diventano un contorno pazzesco da fare in padella

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te