Aglio, cipolla e scalogno, cosa scegliere?

Aglio, cipolla e scalogno, cosa scegliere? Ecco tutti i benifici di questi ottimi bulbi tanto amati come ingredienti nella cucina italiana.

ProiezionidiBorsa TV

Aglio, cipolla e scalogno, cosa scegliere?

Aglio, cipolla e scalogno fanno botanicamente parte dello stesso genere Allium. Facili da coltivare, queste piante formano un bulbo utilizzato in cucina per realizzare e condire numerosi piatti. La prima fondamentale differenza è rappresentata dal sapore. Quello dell’aglio è deciso ed intenso, la cipolla è più dolciastra, lo scalogno è una via di mezzo, delicato e aromatico.
L’aglio, si sa, va usato con parsimonia. Adatto sopratutto per condire le bruschette o come base per delle salse (come la salsa verde). Inoltre, l’aglio è utilizzato spesso non tanto come ingrediente in cucina ma come ingrediente in rimedi popolari per i suoi numerosi effetti benefici.

La cipolla si utilizza soprattutto nei soffritti, con la raccomandazione di tenere la fiamma bassa, per non deteriorarne le caratteristiche organolettiche. Ma spesso si impiega anche per la sua dolcezza, a volte anche a crudo, per conferire un sapore unico alle insalate.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Lo scalogno, infine, viene utilizzato per insaporire carne e pesce e si colloca a livello di gusto come una cipolla bianca più dolce e persistente.

Il nostro consiglio è di scegliere l’aglio solo per insaporire e creare salse. La cipolla nei soffritti o a crudo in insalata. Infine lo scalogno, quando si vorrebbe usare la cipolla ma si preferisce un gusto più dolce e rotondo per la propria ricetta.

L’alternativa

Se non siete amanti di questi ingredienti classici, per il sapore troppo intenso o perché non riuscite a  sopportare di “piangere” ogni volta che tagliate una cipolla, vi possiamo consigliare una valida alternativa. Il porro, gustoso ortaggio che cresce facilmente nei nostri orti. Si taglia facilmente perché non si utilizza il bulbo ma la base delle foglie. Può sostituire la cipolla senza incorrere nel fastidioso effetto “pianto” quando lo si taglia.

Consigliati per te