Addio salatini e patatine perché questo è il semplicissimo aperitivo dell’ultimo minuto per sbalordire chiunque

Abbiamo deciso di invitare ospiti e, da bravi padroni di casa, abbiamo già studiato con attenzione cosa servire. Non potrà mancare quel mitico arrosto che solo noi sappiamo fare, o quella pasta per cui tutti vanno matti. E prima di cena? Non è questo un momento perfetto per sorseggiare una buona bollicina fredda con qualcosa da sgranocchiare? Ecco che, allora, per mancanza di idee e tempo, siamo costretti ad aprire qualche bustina di noccioline e salatini vari. Talvolta possiamo concedercelo, altre volte, potremmo fare decisamente meglio con il minimo sforzo. Per scoprirlo, capiremo come dire addio a salatini e patatine perché questo è il semplicissimo aperitivo dell’ultimo minuto per sbalordire chiunque.

Tutti li ameranno

In commercio se ne trovano di ogni genere, sotto sale, sott’olio o sott’aceto, e forse ne conserviamo un barattolo dimenticato sugli scaffali senza saperlo. Beh, questa è l’occasione per dare nuova linfa ai capperi, perché oltre ad essere eccellenti in moltissime preparazioni, con questo trucchetto diventeranno strepitosi. Sarà sufficiente friggerli per vederli sbocciare e diventare dei piccoli fiorellini croccanti che faranno diventare le noccioline un vecchio ricordo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Ma vediamo quali sono i procedimenti e quali sono gli impieghi alternativi di questa risorsa incredibile.

Addio salatini e patatine perché questo è il semplicissimo aperitivo dell’ultimo minuto per sbalordire chiunque

Siamo abituati al piccolo frutto del cappero nella forma in cui lo mangiamo, ma in realtà viene colto prima che diventi un fiore. Utilizzando questa tecnica, il capperò si aprirà all’istante diventano croccante e decisamente scenografico. Il cappero migliore per compiere questa operazione è quello sotto sale che, dunque, dovremo dissalare in precedenza sciacquando con cura. Infatti, dato che in frittura i liquidi evaporano, nel cappero rimarrebbe un’eccessiva concentrazione di sale. Procediamo alla frittura, ma solo dopo aver asciugato con estrema attenzione i capperi: mai mettere acqua in olio bollente.

20 secondi

Siamo pronti per friggere, verificando la temperatura dell’olio con uno stecchino o un pezzetto di pane. Immergiamo i capperi, e in 10-20 secondi apriranno i petali diventando, da subito, croccanti. Togliamoli dall’olio trasferendoli su della carta assorbente ed ecco che, in pochissimi minuti, abbiamo tirato fuori una sfiziosità davvero originale. Possono essere serviti come aperitivo al posto delle noccioline o essere utilizzati per quella che altri chiamerebbero “nota croccante”. Magari sopra ad una tartare di manzo e della senape, o per rendere più gustosa e divertente una pappa al pomodoro.

Approfondimento

Non olio burro e grassi ma questo segreto degli chef rende la pasta sempre cremosissima

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te