Acquistare azioni doValue potrebbe fruttare un guadagno di circa il 50% nei prossimi mesi

Acquistare azioni doValue potrebbe fruttare un guadagno di circa il 50% nei prossimi mesi, anche se nell’ultimo anno la sua performance non è stata superiore a quella del settore di riferimento.

Ache dal punto di vista dei fondamentali non ci sono particolari spunti che potrebbero incentivare all’investimento su doValue. A parte una sottovalutazione di circa l’8% che si ottiene dal confronto tra il fair value e le attuali quotazioni, non ci sono altri punti di forza del titolo. Anzi, il gruppo presenta un livello di indebitamento piuttosto elevato in proporzione al suo EBITDA. Le stime delle vendite per i prossimi esercizi fiscali variano da un analista all’altro. Questo evidenzia chiaramente una mancanza di visibilità sull’attività futura dell’azienda. Infine, con un rapporto P/E previsto a 431,9 e 13,16 rispettivamente per l’anno fiscale in corso e per i prossimi anni, l’azienda opera con elevati multipli di guadagno.

Nota positiva è il consenso medio degli analisti che è Buy con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione del 10% circa.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

Acquistare azioni doValue potrebbe fruttare un guadagno di circa il 50% nei prossimi mesi: i livelli da monitorare secondo l’analisi grafica

Il titolo azionario doValue (MIL:DVL) ha chiuso la seduta del 20 gennaio a quota 10,02 euro in ribasso dello 0,99% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La proiezione in corso è rialzista e potrebbe subire una forte accelerata alla rottura dei massimi segnati ad agosto 2020 in area 10 euro. Ci sono, quindi, i presupposti affinché le quotazioni di doValue possano raggiungere area 14,16 euro (III obiettivo di prezzo).

Viceversa, una chiusura settimanale inferiore a 9,15 euro farebbe scattare una proiezione ribassista. Qualora, poi, dovessimo assistere a una chiusura settimanale inferiore a 7,95 euro si concretizzerebbe un doppio massimo con obiettivo in area minimi marzo/aprile 2020.

dovalue

doValue: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

La tendenza in corso è rialzista e al momento non si intravedono segnali di pericolo. Le quotazioni, quindi, viaggiano verso area 11,5 euro, prima, e 14,8 euro, poi. Ci sono, quindi, tutti i presupposti per una performance del rialzo di almeno il 40% nei prossimi mesi.

Solo una chiusura mensile inferiore a 8,18 euro farebbe accantonare lo scenario rialzista.

dovalue

doValue: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Approfondimento

Un titolo azionario molto interessante che nonostante la sopravvalutazione potrebbe esplodere al rialzo

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te