Acqua di cottura della pasta, un’alleata infallibile per la cura della casa e del corpo a costo zero

Le nostre nonne (e bisnonne) la sapevano lunga su come sfruttare al massimo quanto avevano in casa. Dalla cenere per lavare posate e capelli al sapone di Marsiglia per pulire i pavimenti. Le nonne non buttavano via nulla, ma anzi  trasformavano e riutilizzavano tutto per gli scopi più svariati. A partire dall’acqua di cottura della pasta, un’alleata infallibile per la cura della casa e del corpo, a costo zero e a portata di mano. Non tutti sanno, infatti, che l’amido e i sali minerali che rilascia la pasta nell’acqua in cui è cotta hanno molteplici proprietà, tutte rispettose dell’ambiente e naturali al 100%.

L’acqua di cottura della pasta per lavare i piatti

Dopo il pranzo il lavandino è strapieno di piatti incrostati e unti? Sarà sufficiente versare nel lavandino (con tappo chiuso), o in una bacinella, l’acqua di cottura della pasta ancora bollente e immergere piatti e stoviglie, lasciandoli in ammollo per circa 10 minuti. Il sale e l’amido contenuti nell’acqua di cottura, infatti, hanno un potere altamente sgrassante: basterà passare la spugna e procedere a un veloce risciacquo per piatti puliti e brillanti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

L’acqua di cottura della pasta in cucina

L’acqua di cottura della pasta può essere una preziosa alleata anche nella preparazione di altri cibi. Può essere usata per mettere in ammollo i legumi secchi, come i ceci o i fagioli, lasciandoli in una bacinella dalla sera prima. Può anche essere usata per allungare alcuni condimenti, come il pesto o il sugo, o ancora, come brodo per preparare zuppe e minestre. Infine, si presta anche come acqua per la cottura a vapore di verdure e ortaggi.

Ottima per la cura del corpo

Capelli spenti, deboli e che tendono a spezzarsi? L’amido e i sali minerali contenuti nell’acqua di cottura della pasta sono un toccasana per i capelli. Basterà applicarla come fosse un impacco sulla chioma asciutta prima dello shampoo e lasciarla in posa per circa 40 minuti. Dopo lo shampoo i capelli appariranno immediatamente più lucidi, sani e forti!

E se le gambe tendono a essere pesanti, un pediluvio con l’acqua calda aiuterà a sgonfiarle.

Pochi e semplici consigli che mostrano come l’acqua di cottura della pasta sia un’alleata infallibile per la cura della casa e del corpo, a costo zero e rispettosa dell’ambiente!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te