A2A quanto durerà la debolezza in corso?

A2A  (MIL-A2A) ha chiuso le contrattazioni del 14 gennaio a 1,5795€ in ribasso dello 0,85% rispetto alla chiusura della seduta precedente.

La società è tra le utilities italiane che meglio ha performato nell’ultimo anno. La sua performance, infatti, è stata del 4,7% da confrontare con il -7,7% del settore di riferimento e il -16,1% dell’indice italiano. Negli ultimi sette giorni, però, A2A ha mostrato una accentuata debolezza rispetto sia al settore di riferimento (-2,3% da confrontare con -0,4%) che all’indice italiano (-2,3% da confrontare con +1,8%).

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Questa debolezza potrebbe essere da attribuire all’incertezza nelle produzione di energia. Con questa motivazione la sim Equita ha ridotte le aspettative sul settore e in particolare su A2A. Questo titolo, infatti, ha corso molto più della media e potrebbe soffrire più della concorrenza. Inoltre la sim ha taglio le stime sugli utili dell’utility bresciana. Per una stima media degli utili futuri  della società si rimanda alla figura seguente. Notiamo come l’eps previsto per i prossimi anni non sia inferiore a quello degli anni passati. Per cui l’analisi di Equita potrebbe essere un po’ pessimistica.

EPS (utile per azioni) di A2A in funzione del tempo. La linea viola rappresenta dati storici; l'area viola rappresenta l'incertezza sulla stime passate (questa da' un'idea dell'accuratezza delle stime future); la linea blu rappresenta la previsione media; l'area blu rappresenta l'incertezza sulla previsione futura.

EPS (utile per azioni) di A2A in funzione del tempo. La linea viola rappresenta dati storici; l’area viola rappresenta l’incertezza sulla stime passate (questa da’ un’idea dell’accuratezza delle stime future); la linea blu rappresenta la previsione media; l’area blu rappresenta l’incertezza sulla previsione futura. Fonte www.simplywall.st.

Per quel che riguarda, invece, il consenso medio e il prezzo obiettivo medio si rimanda alla figura seguente. Notiamo come rispetto all’ultimo aggiornamento sul titolo (A2A: interessanti obiettivi rialzisti) il consenso medio è rimansto HOLD (anche se un OUTPERFORM si è trasformato in HOLD) e il prezzo medio è sceso da 1,65€ a 1,63€.

A sinistra andamento del valore medio del prezzo obiettivo di A2A secondo il giudizio degli analisti. A destra è riportato il numero di analisti che hanno dato un certo tipo di giudizio e la stima, con anche i valori massimo e minimo, del prezzo obiettivo

A sinistra andamento del valore medio del prezzo obiettivo di A2A secondo il giudizio degli analisti. A destra è riportato il numero di analisti che hanno dato un certo tipo di giudizio e la stima, con anche i valori massimo e minimo, del prezzo obiettivo

Analisi tecnica e previsioni sul titolo A2A

Sul titolo è in corso una proiezione rialzista che sta trovando un fortissimo ostacolo nella resistenza fornita dal II° obiettivo naturale in area 1,628€. Le quotazioni, quindi, sono compresse da metà dicembre nel range 1,578€-1,628€. Solo la rottura di questo trading range in chiusura di giornata potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

Al rialzo l’obiettivo successivo si trova in area 1,759€. Al ribasso, invece, l’obiettivo si trova in area 1,4969€. Su questo livello, poi, si decideranno le sorti di breve del titolo. La rottura, infatti, di questo livello farebbe invertire la tendenza di breve verso area 1,4325€.

A2A: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

A2A: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te