A Wall Street ultima chiamata per i rialzisti, se non rispondono sarà ancora ribasso

Dopo che settimana scorsa mettevamo in allerta che La Storia e i grafici ci avvertono che Wall Street può andare incontro a un ribasso del 20%, quella appena conclusasi ha visto un’ulteriore accelerazione ribassista. Possiamo, quindi, dire che settimana prossima a Wall Street ultima chiamata per i rialzisti, se non rispondono sarà ancora ribasso.

Questa fase di debolezza, d’altra parte, non giunge inaspettata. Il frattale previsionale (mostrato nella figura seguente), infatti, mostra come il primo semestre fosse atteso al ribasso. Inoltre,  come scritto in un precedente report, che inizio anno sia all’insegna della debolezza si evince anche dalla probabilità, calcolata sugli ultimi 20 anni, che un mese abbia chiusura mensile superiore all’apertura. Il mese di gennaio, infatti, insieme a quello di giugno presenta la più bassa probabilità che il mese possa chiudere al rialzo.

frattale

A Wall Street ultima chiamata per i rialzisti, se non rispondono sarà ancora ribasso: le indicazioni dell’analisi grafica

Il Dow Jones (DJ30) ha chiuso la seduta del giorno 21 gennaio a quota 34.265,38 in ribasso dell’1,30% rispetto alla seduta precedente. La variazione settimana su settimana è stata al ribasso del 4,58%.

Time frame giornaliero

Tutta la settimana è stata al ribasso, le quotazioni, quindi, hanno raggiunto le sette sedute consecutive con chiusura inferiore all’apertura. Una sequenza che non si vedeva dal giugno 2020, quando furono raggiunte le 10 sedute consecutive.  La tendenza ribassista in corso, quindi, ha visto la rottura del supporto in are 35.428 (I obiettivo di prezzo) seguita da una forte accelerazione ribassista che adesso punta al II obiettivo di prezzo in area 33.904. La massima estensione ribassista, poi, si trova in area 32.380 (III obiettivo di prezzo).

I rialzisti potrebbero rialzista la testa solo nel caso di una chiusura giornaliera superiore a 35.428. In questo caso dovremmo andare a calcolare gli obiettivi rialzisti. Ad oggi possiamo solo dire che si trovano ben sopra i 40.000 punti.

dow jones

Time frame settimanale

La chiusura settimanale del 21 gennaio potrebbe avere fortissime implicazioni ribassiste. La rottura di area 34.394 (I obiettivo di prezzo), infatti, potrebbe aprire le porte a una continuazione del ribasso fino in area 31.385 (II obiettivo di prezzo). La massima estensione si trova in area 29.277 (III obiettivo di prezzo).

I rialzisti potrebbero riprendere il controllo della tendenza solo nel caso di un immediato recupero di area 34.394.

dow jones

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te