A Wall Street, la lateralità ha le ore contate

Da fonte Reuters:”

Un rialzo del costo del denaro in dicembre da parte della Fed può essere sufficiente per portare i tassi Usa a un livello di neutralità, secondo il presidente della Fed di St. Louis James Bullard.

“Un singolo incremento del tasso, probabilmente a dicembre, può essere sufficiente per muovere la politica monetaria su una posizione neutrale” ha affermato il banchiere centrale durante una conferenza a Londra organizzata da Ubs, aggiungendo che il balzo del dollaro e dei tassi di mercato sui governativi Usa registrato dopo la vittoria a sorpresa di Donald Trump nelle elezioni presidenziali della settimana scorsa è rimasto entro l’area di oscillazione dell’ultimo anno.

L’esponente della Fed ha anzi sottolineato che a differenza di quanto previsto la vittoria di Trump non ha sconvolto i mercati e che il conseguente rialzo delle aspettative inflazionistiche è visto positivamente dalla Fed.

“C’erano numerose previsioni secondo cui se l’elezione avesse premiato i Repubblicani e il presidente-eletto Trump, allora ci sarebbe stata una situazione di enorme volatilità, ma finora ciò non si è materializzato” ha affermato.”

Dopo il  rimbalzo dei giorni scorsi, i mercati americani sono in trading range.

Siamo ad un punto nodale

Per consultare il calendario economico

Quale futuro si delineerà?

La situazione tecnica in chiusura di seduta dal giorno 8 novembre sembra decisamente migliorata, ma non si riesce ad uscire dal pantano tecnico.

I rialzi di Wall Street,  continueranno finchè terranno i seguenti livelli:

S&P 500 2.100

Dow Jones 17.990

Nasdaq C. 5.125

Si è vicini ad un’esplosione di momentum: oggi sarà il giorno buono? La lateralità ha le ore contate.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te