A Wall Street con due sedute da manuale i rialzisti si riprendono la scena e fanno volare i mercati azionari americani

L’inizio settimana non era stato dei migliori con le quotazioni del Dow Jones che sono andate a testare gli ultimi supporti prima del baratro. Tuttavia a Wall Street con due sedute da manuale i rialzisti si riprendono la scena e fanno volare i mercati azionari americani.

Si conferma, quindi, lo scenario descritto settimana scorsa quando facevamo notare come dopo 3 settimane consecutive dominate dall’incertezza i mercati azionari americani erano pronti per ripartire al rialzo.

Certo dopo le prime tre sedute della settimana pochi avrebbero scommesso sul rialzo del Dow Jones e dei mercati azioni in generale, ma ancora una volta una buona individuazione dei supporti ha portato a non commettere errori.

A Wall Street con due sedute da manuale i rialzisti si riprendono la scena e fanno volare i mercati azionari americani: le indicazioni dell’analisi grafica

Il Dow Jones (DJ30) ha chiuso la seduta del giorno 15 ottobre a quota 35.294,77 in rialzo dell’1,09% rispetto alla seduta precedente. La variazione settimana su settimana è stata al rialzo dell’1,58%.

Time frame giornaliero

Settimana scorsa scrivevamo

Dopo una prima parte della settimana abbastanza piatta, la seduta di giovedì ha visto uno scatto in avanti di circa l’1% con l’importante conferma durante la seduta di venerdì.

Ci sono, quindi, i presupposti per un allungo rialzista almeno fino al I obiettivo di prezzo in area 35.250. La rottura di questo livello, poi, potrebbe aprire le porte a una continuazione del rialzo fino al successivo obiettivo in area 36.690 (II obiettivo di prezzo). La massima estensione rialzista si trova in area 38.120.

I ribassisti potrebbero riprendere il controllo della tendenza in corso nel caso di chiusure giornaliere inferiori a 34.350.

L’ultimo supporto in area 34.350, nonostante i brividi intraday, ha tenuto e da quel punto in poi le quotazioni sono esplose al rialzo. L’aspetto più interessante da notare è che la chiusura di venerdì è stata superiore all’importantissima resistenza in aera 35.250. Si sono, quindi, aperte le porte al raggiungimento del II obiettivo di prezzo in area 36.690. La massima estensione del rialzo si trova in area 38.120 (III obiettivo di prezzo).

Solo una chiusura giornaliera inferiore a 35.250 metterebbe in crisi lo scenario rialzista facendo invertire al ribasso la tendenza in corso.

dow jones

Time frame settimanale

L’incertezza di cui parlavamo nelle settimane precedenti sembra essere stata spazzata via dalla prova di forza cui abbiamo assistito durante la settimana appena conclusasi. Resta, però, ancora una prova da superare prima di potere vedere le quotazioni del Dow Jones volare.

Stiamo parlando dei massimi storici in area 35.630. Solo una chiusura settimanale superiore a questo livello, meglio se superiore a 35.980 (I obiettivo di prezzo), farebbe scattare un rialzo verso area 40.000.

Ovviamente la mancata realizzazione di questo scenario rialzista potrebbe spingere il Dow Jones nuovamente al ribasso. Una conferma di questo scenario ribassista si avrebbe con una chiusura settimanale inferiore a 34.500.

dow jones

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te