A un’ora da Torino esiste una montagna fiabesca piena di stambecchi e passeggiate da fare in famiglia

Le gite sono sempre un’occasione in cui ci rilassiamo e ci divertiamo o andiamo ad imparare qualcosa. Se riusciamo a fare entrambe queste cose possiamo ritenerci molto fortunati, magari non andando troppo lontano dalle grandi città. Inoltre, se riusciamo a inserire anche l’aspetto naturalistico vivremo proprio un’esperienza indimenticabile.

Infatti, a un’ora da Torino esiste una montagna con degli animali estremamente belli da ammirare e dove divertirsi con tutta la famiglia.

Stambecco

Gli stambecchi sono animali maestosi con origini remotissime. Infatti, più di 15 milioni di anni fa, nelle grandi steppe dell’Asia centrale, vivevano tantissime specie di capre selvatiche. Alcune tra queste si spinsero fino in Europa a causa delle glaciazioni e molte si stanziarono sulle Alpi.
Lo stambecco arriva proprio da questa storia, ma tra l’Ottocento e il Novecento ha rischiato l’estinzione.

Infatti, in Piemonte, lo stambecco era rimasto soltanto nel Massiccio del Gran Paradiso, ma poco a poco l’uomo a reinserito questo animale anche nel parco del Monviso.
Ad oggi, sono presenti più di 150 esemplari di stambecchi sul Monviso. Se vogliamo incontrarlo dobbiamo recarci nelle vicinanze del Colle delle Traversette e del Rifugio Giacoletti. Altrimenti, anche nell’alto Vallone di Vallanta è possibile ammirare qualche esemplare.

Ricordiamo al Lettore che è preferibile osservarlo da una certa distanza, meglio se con il binocolo, per non disturbarlo.

A un’ora da Torino esiste una montagna fiabesca piena di stambecchi e passeggiate da fare in famiglia

Per chi non conoscesse il Monviso, si tratta della montagna più alta della Valle Po. Con i suoi 3841 metri di altezza sul livello del mare, infatti, lo si conosce come il Re di Pietra. Dai suoi piedi, i vari ruscelli che scorrono nelle sue viscere fanno nascere il fiume Po che, nei primi chilometri, forma un parco protetto dallo Stato italiano.

Anche sul versante francese esiste un parco naturale protetto, il Parco del Queyras. La forma piramidale che lo contraddistingue lo rende ben visibile da tutta la Pianura Padana. Dalla città di Torino si vede benissimo e rappresenta la meta ideale di una domenica indimenticabile.

Per raggiungerlo basterà seguire la strada per Crissolo e poi quella per il Pian della Regina. Da li in poi si diramano mille sentieri, di tutte le difficoltà, che ci immergeranno completamente nella natura.

Approfondimento

A un’ora da Torino c’è un castello fiabesco che ci fa sentire principi e principesse ogni giorno

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te