A quanto ammontano i bonus “centro storico” al via a partire dal 18 novembre 2020

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Con il Decreto Agosto (Dl n.104 14/08/2020) è stato previsto un apposito bonus “centro storico”. Vale a dire una serie di contributi a fondo perduto per gli esercenti attività al pubblico in determinati centri storici. Per avere una visione generale d’insieme della mappa dei comuni e delle province che rientrano tra quelli in cui il bonus potrà essere attivato, si consiglia di andare alla pag.5 del presente link. Quanto ai tempi per attivare la procedura, in caso di possesso dei requisiti necessari, si segnala il seguente arco temporale. Vale a dire dal 18 novembre 2020 fino al 14 gennaio 2021. Vediamo quindi ora a quanto ammontano i bonus “centro storico” al via a partire dal 18 novembre 2020.

A quanto ammontano i bonus “centro storico” al via a partire dal 18 novembre 2020

L’ammontare del contributo erogabile agli aventi diritto si calcola seguendo questo sistema di calcolo. Vala a dire applicando una diversa percentuale alla differenza tra l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi riferito al mese di giugno 2020 e 2019. Ciò detto, vediamo ora quali sono le percentuali fissate alla base dei calcoli rispetto ai compensi. E cioè:

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

a) 15%, se i ricavi e i compensi nell’anno 2019 sono inferiori a 400.000 euro;

b) 10%, se i ricavi e i compensi nell’anno 2019 superano la precedente soglia ma non l’importo di 1.000.000 di euro;

c) 5%, se i ricavi e i compensi nell’anno 2019 superano la soglia appena sopra indicata.

Il contributo complessivo

II contributo complessivo viene calcolato sommando i contributi determinati per il singolo esercizio. Questo però a patto che siano rispettati i requisiti del calo di fatturato. Cioè il fatturato riferito a giugno 2020 deve quindi essere inferiore di almeno 2/3 di quello realizzato a giugno 2019. L’attività inoltre deve essere svolta nelle zone A dei comuni segnalati. È comunque riconosciuto un contributo come segue:

a) non inferiore a 1.000 euro per le persone fisiche;

b) non inferiore a 2.000 euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche.

Detti importi minimi sono riconosciuti però solo se i soggetti hanno iniziato l’attività a partire dal 1° luglio 2019 nelle zone A dei comuni indicati. Ecco a quanto ammontano i bonus “centro storico” al via a partire dal 18 novembre 2020.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te