A quanto ammontano gli assegni delle pensioni di invalidità INPS per chi soffre di malattie croniche

Le malattie croniche sono moltissime e possono causare serie compromissioni per la salute delle persone che ne soffrono. In questi casi l’INPS riconosce un aiuto economico mensile agli affetti da tali patologie. A quanto ammontano gli assegni delle pensioni di invalidità INPS per chi soffre di malattie croniche? Gli importi per il 2021 sono leggermente più alti rispetto a quelli dello scorso anno.

Chi ha diritto alla pensione di invalidità INPS per malattia cronica

Le persone a cui è stata diagnosticata una malattia cronica possono ottenere la pensione di invalidità dall’INPS. L’Istituto ammette la presentazione della domanda nei casi in cui il richiedente abbia: età compresa tra i 18 e 67 anni; una invalidità pari o superiore al 74% e non oltre il 99%; certificata malattia cronica invalidante; reddito non superiore a 16.982,49 euro.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Chi soddisfa tutti questi requisiti ha diritto a ricevere ogni mese il sussidio economico da parte dell’INPS. A quanto ammonta l’importo mensile al quale si ha diritto? Per l’anno in corso gli invalidi civili parziali hanno diritto ad un assegno mensile di 286,81 euro mensili per malattie croniche. Come accade ogni anno, l’INPS assegna nuovi importi ai sussidi economici di natura assistenziale. L’ammontare della pensione di invalidità civile per malattia cronica 2021 segue quanto indica la circolare INPS n. 148 del 18 dicembre 2020.

Come fare per avere la pensione di  286,81 euro al mese

Ora che abbiamo appurato a quanto ammontano gli assegni delle pensioni di invalidità INPS per chi soffre di malattie croniche, vediamo come richiederla. Generalmente, le persone che sono affette da malattie croniche devono seguire il normale iter di richiesta della pensione di invalidità civile.

La domanda per la pensione di invalidità richiede sostanzialmente due fasi per l’espletamento. In una prima parte si sottopone il soggetto alla verifica dei requisiti sanitari. Nella seconda fase invece, si effettuano le opportune verifiche sui requisiti economico-reddituali. Nell’articolo “Come avere la pensione di invalidità INPS 2021” abbiamo illustrato nel dettaglio le procedure da seguire per l’invio della richiesta tramite portale o patronato.

Consigliati per te